Inzaghi: «Quando tornerò a Milano darò personalmente a Piatek la 9»

berlusconi inzaghi milan
© foto www.imagephotoagency.it

Inzaghi segue Milan e Piatek dalla sua panchina di Benevento, ripensando a quanto fatto di grande con la maglia numero numero 9

Inzaghi segue sempre il Milan mentre Piatek non riesce a ritrovare il gol, lo abbiamo detto più volte ed analizzato la situazione nel dettaglio, con la dovuta calma, fino a che si trattava di calcio estivo. Nelle ultime due gare, quella del Friuli e quella casalinga con il Brescia ci ha provato, pochissime le conclusioni a rete ma ci ha provato, se pur con qualche movimento molto lontano per brillantezza da quelli ai quali ci aveva abituato. Giampaolo attribuisce le responsabilità ad una condizione non ottimale ma ciò che conta maggiormente ora è dimenticare Udine, Brescia e Nazionale e concentrarsi sulla nuova stagione.

BASTANO POCHI PALLONI- Il polacco ha già dimostrato di essere letale anche con pochissimi palloni a partita: il Milan di Gattuso raramente garantiva l’assistenza giusta al numero 9 rossonero eppure, soprattutto all’inizio, i goal sono arrivati da situazioni impossibili.

NESSUN CASO- C’è chi monta già un caso, ma la verità è un’altra. Giampaolo sta costruendo le basi del gioco rossonero proprio per garantire al polacco di rendere al massimo. Niente più palla lunga e pedalare, niente barricate per difendere il risultato. Estro e fantasia al potere, con i vari Paquetà, Leao, Suso e Bonaventura impegnati nel creare azioni pericolose e fornire assist all’ex Genoa.

INZAGHI VUOL INTERVENIRE- La maledizione della 9 del Milan, ne abbiamo parlato più volte,  sembra aver colpito anche Krzysztof Piatek. Il polacco nella scorsa stagione aveva la 19, quell’uno davanti che offuscava il “sortilegio” ma in realtà, Piatek, anche con la 19 aveva smesso di segnare dopo un avvio esaltante. Filippo Inzaghi, ovvero l’ultimo attaccante in grado di ottenere grandissimi risultati con il 9 rossonero sulle spalle, ha ironizzato sulla questione, facendo una promessa ai microfoni di SkySport: «Scherzando ieri dicevo che appena torno a Milano gli darò personalmente la maglia numero nove. Piatek è un giocatore forte e sicuramente tornerà a segnare al più presto».