Ganz: «Perso la battaglia ma non la guerra, sono soddisfatto»

Ganz
© foto www.imagephotoagency.it

Maurizio Ganz ha parlato al termine della gara persa dal Milan femminile contro la Juventus questa sera a San Siro

Intervenuto al termine di Milan femminile-Juventus, Maurizio Ganz ha così parlato ai microfoni di Sky Sport: «Hanno fatto una grande partita, probabilmente nel primo tempo c’è stata un emozione di troppo e la Juventus ha fatto meglio di noi. Nella ripresa siamo cresciuti ma non è bastato, noi abbiamo cambiato molto e ci vuole un po’ di tempo. Ho fatto a le ragazze solo le mie congratulazioni, la Juventus si è dimostrata che tipo di squadra è. Noi comunque abbiamo tenuto testa mostrando anche un buon calcio, forse qualche passaggio di troppo e sbagliati. In settimana rivedremo la gara e poi penseremo alla sfida contro l’Empoli. Ho detto alle ragazze “abbiamo perso una battaglia, la guerra è ancora viva”. Nessuna di loro ha mai mollato questa sera». 

SU MIRIAM LONGO – «Ha grandissime qualità, siamo riuscita a recuperarla questa sera. L’abbiamo recuperata ed è importante, era emozionatissima stasera». 

DIFESA A TRE – «Dovevamo scendere in campo con la difesa a 3 stasera ma non abbiamo avuto modo di prepararla perché Giorgia Vitale si è fatta male e Spinelli volevo metterla a partita in corso». 

EFFETTO SAN SIRO – «Ho detto alle ragazze di disputare una partita senza rimpianti, di scendere in campo con una testa sola e un cuore solo. Non dobbiamo avere fretta, perché imparare a giocare con il trequartista non è facile ma sono contento della prestazione delle mie giocatrici».