Connettiti con noi

Milanello

Dudelange-Milan, occhi puntati su Castillejo: giovane, veloce e di buone prospettive

Pubblicato

su

Ci si aspetta di vederlo in campo dal primo minuto, Samu Castillejo contro il Dudelange avrà forse l’occasione di mostrare le sue qualità

Una cosa è certa, Samu Castillejo sa entrare a partita in corso, come dimostrato nei 10 minuti finali contro la Roma e nei 17 a disposizione contro il Cagliari. Il giocatore è veloce, abile ed intelligente tatticamente, elettrico come a voler indicare un elemento sveglio e “vivo”, in ogni azione di gioco che si sviluppi dalla sua parte. Domenica a Cagliari di giocatori cosiddetti “vivi” ne abbiamo visti 3 dalla parte opposta: Barella, Padoin e Joao Pedro. Tre ragazzi che non perdonano, in grado di fare da soli metà squadra. Al Milan “manca” un giocatore come Castillejo, veloce e capace di cambiare i ritmi della partita, sfruttando la stanchezza dell’avversario, come nelle due occasioni avute fino ad ora.

DAL PRIMO MINUTO- Ora si attende di vederlo in campo dal primo minuto, il Dudelange molto probabilmente non sarà quell’avversario attendibile al punto tale da concedergli la credibilità necessaria ma sarà comunque una prova veritiera ed affidabile. Nel caso in cui dovesse partire titolare, l’attenzione sarebbe tutta su di lui, per capire effettivamente quanto possa incidere più di Calhanoglu sulla sinistra, oppure più di Suso sulla destra. Il ragazzo classe 1995, nasce come esterno destro, Gattuso lo sta provando a sinistra con buoni risultati, magari con l’intento di spostare il turco in mezzo al campo nel caso in cui volesse far rifiatare Biglia.

CON LAXALT- In coppia con l’uruguaiano (dal primo minuto) ci sarebbe da divertirsi, anche l’ex Genoa è molto veloce ed abile a fare tutta la corsia sinistra, addirittura a guadagnare il fondo per il cross in mezzo. Al Genoa faceva questo lavoro, qui al Milan manca questo tipo di gioco, Rodriguez e Bonaventura tendono a ricoprire la zona di campo prestabilita senza spingere particolarmente, lasciando così spazio a Calhanoglu di servire Higuain esternamente. Sarebbe bello vedere Laxalt e Castillejo giovedì insieme, a sensazione, qualcosa di elettrizzante come il Cagliari visto domenica. Di seguito il tweet subito dopo la gara di San Siro con la Roma, un’immagine che racconta molto dello stato emotivo di tecnico e giocatore, in quel preciso momento.