Connettiti con noi

HANNO DETTO

Conferenza stampa Pioli: «Kessie ha una forma influenzale, non ci sarà»

Pubblicato

su

Conferenza stampa Pioli: ecco le parole del tecnico rossonero alla vigilia di Bologna Milan, match valido per la nona giornata di Serie A

Stefano Pioli presenta il match tra Bologna e Milan, in programma sabato alle ore 20:45, ecco le parole del tecnico rossonero:


Su Bologna-Milan: «Il fatto di essere tre anni che ci affrontiamo significa un buon percorso di crescita. Il calcio è fatto di momenti. Hanno cambiato molto sull’aspetto tecnico tattico. Il Bologna è cresciuto molto, non sarà facile».

Sul Porto: «Abbiamo valutato le partite positive e negative. Siamo molto concentrati sul campionato, poi penseremo alla Champions»

Sulla formazione in attacco: «Sto valutando se inserire Giroud o Ibrahimovic. Quest’ultimo ha qualche minuto in più rispetto a Oporto, ma vediamo domani»

Sul periodo: «Non è un periodo difficile. Ho la fortuna di avere un organico completo e domani chi partirà per Bologna sarà pronto».

Sugli infortunati: «Recuperiamo Castillejo, Mirante e Conti. Kessie ha una forte sindrome influenzale. Non ci saranno nemmeno Rebic, Diaz e Theo Hernandez».

Sulle energie: «Siamo consapevoli che abbiamo sbagliato molto sul palleggio palla e sulla compattezza della squadra che a Oporto non ha girato».

Su Castillejo: «Samu è tra i disponibili, tutti stanno bene e tutti hanno la possibilità di giocare titolare domani».

Sulle 100 presenze con il Milan: «Sono concentrato su domani, non sapevo di questo traguardo. È normale che sia bello essere qui, mi sento bene con tutti e sto bene con tutti. Dobbiamo pensare al presente; si parla tanto del futuro, tanto del campionato, tanto della Champions: dobbiamo pensare a far bene domani. La stagione è ancora molto lunga e noi dobbiamo avere nella continuità il nostro punto di forza».

Su Tomori: «Tutti stanno bene, compreso Tomori. E’ disponibile, poi vedremo se giocherà. La formazione la deciderà domani mattina».

Su Pellegri: «La condizione attuale di Ibra e Giroud non ci permette di giocare con le due punte, quando staranno bene potranno giocare insieme. Pellegri ha avuto un piccolo problema e domani non ci sarà»

Su Daniel Maldini: «Il primo tempo contro il Verona è stato difficile per tutti. Daniel sta crescendo e si farà trovare pronto».

Su quale Bologna si aspetta dal punto di vista tecnico-tattico: «Con la Lazio ha vinto aspettando gli avversari e ripartendo velocemente. Conosco Mihajlovic, siamo preparati a qualsiasi atteggiamento ma conterà muovere la palla velocemente: dovremo farli muovere. Affrontiamo una squadra con qualità importanti. Saranno motivati, stanno bene e hanno avuto tutta la settimana per preparare la partita. Dovremo stare concentrati ed essere convinti dei nostri mezzi».