Bocciatura per Calhanoglu, contro il Genoa andrà in panchina

© foto www.imagephotoagency.it

Arrivato tra le lusinghe per i suoi calci piazzati, Calhanoglu ha fin qui deluso in maglia rossonera: contro il Genoa siederà in panchina

Inizio complicato per Hakan Calhanoglu al Milan, il fantasista turco arrivato in estate dal Bayer Leverkusen ha deluso le aspettative in maglia rossonera. Dal ruolo ancora indecifrato, il talento prelevato quest’estate dal Milan per 24 milioni di euro si è reso protagonista di un’altra opaca prestazione anche nell’ultimo match giocato contro l’AEK Atene in Europa League risultando tra i peggiori in campo (leggi qui).

BOCCIATURA – Che l’inizio di Chalhanoglu al Milan sarebbe stato difficile l’avevano già detto Massimiliano Mirabelli nel giorno della presentazione del calciatore turco in rossonero: «Siamo tutti convinti che ci farà divertire, gli concediamo un po’ più di tempo perché viene da tre mesi di inattività», tutto vero perché a causa di una squalifica dovuta a vecchie questioni burocratiche Calhanoglu arrivò al Milan già con la consapevolezza di dover recuperare un gap, almeno dal punto di vista della condizione fisica, rispetto ai compagni. Ma oggi questo alibi non è più utilizzabile e le prestazioni del turco hanno spinto Vincenzo Montella a togliergli fiducia facendolo sedere in panchina nella prossima fondamentale sfida contro il Genoa in campionato.

SENZA RUOLO – Tra le perplessità relative alle prestazioni di Calhanoglu, quasi mai incisivo tranne che in pochi squarci di partita soprattutto in Europa League, c’è la posizione in campo che il calciatore turco dovrebbe ricoprire. Montella le ha provate tutte: esterno, mezzala, trequartista ma l’ex Bayer non sembra aver convinto in nessuna di queste. Troppo poco incisivo e legato nel tentare la giocata il fantasista turco ha già miseramente fallito troppe prove (giovedì è stato impiegato per 90 minuti) e non può più essere atteso.

LE PUNIZIONI MAI VISTE – Arrivato tra mille lusinghe relative alla sua abilità nel battere i calci piazzati Calhanoglu non ha ancora dimostrato degnamente tale dote in maglia rossonera: sono stati infatti tante le punizioni battute dal turco e poche sono effettivamente state capaci di arrivare in porta. Nelle 12 presenze fin qui disputate al Milan Chalhanoglu ha raccolto una rete e quattro assist, di cui solo uno in campionato.

Articolo precedente
FassoneLa crisi non è finita, Fassone: «Montella? Non si può più sbagliare»
Prossimo articolo
Gennaro GattusoGattuso scala le gerarchie, Guarnone: «Ci coinvolge e carica ad ogni partita»