Asse Milan-Chelsea, Morata-Donnarumma: si può fare ma attenzione al Psg

Morata
© foto www.imagephotoagency.it

Parte l’operazione Morata-Donnarumma, le possibilità per uno scambio ci sono tutte, prima bisognerà attendere il Tas

Morata per Donnarumma?. Oggi si può fare, l’operazione non è più solo un’ipotesi visionaria ma qualcosa di concreto che giorno dopo giorno si fa sempre più plausibile, malgrado il limbo nel quale si trova attualmente il Milan, con l’attesa sentenza Tas. Dunque  ci sarebbero le condizioni per arrivare ad un accordo che faccia contenti tutti quanti. Partiamo dall’operazione Courtois-Real Madrid (dovrebbe farsi per 40 milioni di euro) Alisson, il possibile sostituto, pare ormai destinato al Liverpool, con i giallorossi che avrebbero già accettato l’offerta intorno ai 70 milioni di euro. L’idea a questo punto è di puntare su Donnarumma, dopo che emissari del Milan nei giorni scorsi avevano chiesto informazioni su Morata. A risultare decisiva potrebbe essere la reciproca necessità dei due club di non perdere il valore patrimoniale dei rispettivi cartellini. Da qui torna in auge un possibile scambio, come ampiamente descritto nei giorni scorsi, ovviamente Morata sarebbe più felice nel caso potesse giocare almeno l’Europa League (chiaro riferimento alla sentenza in arrivo da Losanna).

A confermare un interesse concreto da parte del Milan per Morata ci sarebbe la notizia di una cena, avvenuta lunedì, tra Fassone-Mirabelli e lo stesso Alvaro Morata in un ristorante di Londra. I dirigenti rossoneri avrebbero ricevuto una conferma d’interesse da parte del centravanti spagnolo che però per essere liberato dal Chelsea deve presentare ai blues un’offerta congrua quale potrebbe essere quella con Donnarumma come contropartita tecnica. Dunque ci vorrà ancora qualche giorno per capire le reali intenzioni dei giocatori e soprattutto dei procuratori: Raiola in primis, il quale potrebbe rappresentare un ago della bilancia dove apporre molto volentieri un terzo piatto: il Psg. Secondo Repubblica, Il club francese non avrebbe perso di vista il portiere rossonero (da affiancare a buffon) così come non disdegna la possibilità imminente di preparare un’offerta caldissima per Leonardo Bonucci. Solo a quel punto, forse, il Chelsea avrebbe davvero via libera.

Articolo precedente
Mario SconcertiTas, Sconcerti pessimista: attenzione però ai possibili colpi di scena
Prossimo articolo
BertolacciMilan, Bertolacci al Genoa prima della tournée