Analisi a raggi X sulla SPAL: Milan, non sottovalutarla!

© foto www.imagephotoagency.it

Il sito ufficiale del Milan riporta aggiornamenti in merito al cammino e allo stato di forma della SPAL, prossimo avversario dei rossoneri in campionato

La SPAL arriva da un periodo complicato, peggiorato dopo il ko di Cagliari (2-0), e nel 2018 non ha ancora vinto ma il Milan non dovrà assolutamente sottovalutare l’avversario, soprattutto di fronte al pubblico amico del Mazza. La squadra allenata da Leonardo Semplici lotterà fino alla fine per la salvezza – ora sarebbe retrocessa -, motivo per cui ogni partita e ogni punto varranno oro per i biancazzurri, capaci di recente di pareggiare con Inter e Udinese. Un avversario che deve risollevarsi e contro il Milan cercherà l’impresa: analizziamolo ai raggi x. È stata una sfida decisa dal dischetto. L’ultima volta che le formazioni si sono affrontate, infatti, risale al girone d’andata (mercoledì 20 settembre 2017, turno infrasettimanale), quando a San Siro la differenza la fecero i rigori di Ricardo Rodriguez e Kessie. Un gol per tempo (2-0) e 3 punti portati a casa da un Milan efficace sotto la guida di Vincenzo Montella.

TREND BIANCAZZURRO – Il 2-0 subito a Cagliari ha lasciato qualche strascico negativo attorno all’ambiente SPAL, che ha vinto solo una delle ultime 12 partite in campionato, subendo sempre gol nel parziale: 23 le reti concesse. I biancazzurri hanno pareggiato 4 delle ultime cinque gare casalinghe, hanno perso 7punti da situazione di vantaggio allo stadio Mazza e 3 degli ultimi cinque gol presi sono arrivati da palla inattiva. La SPAL ha subito ben 7 reti nel primo quarto d’ora di gioco: nessuna squadra ha fatto peggio in questa Serie A.

TATTICA E SINGOLI – 3-5-2 o 3-5-1-1 cambia poco, questo è lo spartito tattico fedele a Mister Semplici. In porta MeretFelipe come perno della difesa, che non segna in A da agosto 2016 ma ha già realizzato un gol contro il Milan in campionato (nel settembre 2014 con la maglia del Parma); l’esperienza di Lazzari e la gamba di Grassi a centrocampo; soprattutto l’abbondanza nel reparto offensivo. Nonostante l’assenza di Borriello, infatti, la SPAL può contare su Antenucci, coinvolto in 9 delle quindici reti casalinghe della SPAL; Floccari, il giocatore più “anziano” ad aver siglato almeno 2 gol in questo campionato, ma fuori casa; e Paloschi, autore del pareggio contro l’Inter ed ex della sfida, anche se proprio il Milan è la squadra contro cui ha giocato più partite di Serie A senza segnare (11).

Articolo precedente
inzaghiInzaghi, la sconfitta non va giù: «Perso col Milan per un gol di mano»
Prossimo articolo
Milan, il viaggio della squadra verso Ferrara – VIDEO