Silva, la maglia non è più in vendita: cessione vicina

© foto www.imagephotoagency.it

Silva molto vicino alla cessione, intanto la maglia non è più acquistabile dallo store rossonero, il che potrebbe significare molto

Silva convocato per la gara con il Cesena che chiuderà il ciclo di amichevoli pre-campionato rossonere di quest’estate, seguirà la gara con l’Udinese, prima giornata ufficiale di Serie A. Il mister Marco Giampaolo, in vista dell’impegno in programma sabato 17 agosto alle 20.30 all’Orogel Stadium Dino Manuzzi ha diramato l’elenco dei convocati per questo Cesena-Milan. 23 i giocatori a disposizione del tecnico. Tra questi figura anche Andrè Silva, nonostante qualcosa non quadri dalle ultime ore, riguardo proprio all’attaccante portoghese.

MAGLIA NON PIÚ ACQUISTABILE- Pare proprio che la maglia del giocatore non sia più acquistabile dallo store rossonero, secondo quanto emerso dalle ultime ore. Il giocatore negli ultimi tempi è stato oggetto di mercato prima con il Monaco, poi con il Valencia, club che ancora potrebbe realizzare l’acquisto da 25 milioni di euro.  Il Milan lo acquistò dal Porto nell’Agosto del 2017 per una cifra intorno ai 40 milioni di euro per oìpoi cederlo in prestito al Siviglia che lo ha rimandato indietro nel Giugno scorso.

TRA CORREA E SILVA- Correa sempre più vicino al Milan, il club rossonero sembrerebbe davvero ad un passo dall’argentino, il quale nelle scorse settimane ha rifiutato il Monaco per poter avvicinarsi ulteriormente alla Serie A. A facilitare l’operazione sono stati Rodrigo, per il quale i Colchoneros hanno praticamente definito l’acquisto dal Valencia, e André Silva, orientato ormai verso la Liga e che potrebbe andare proprio al Valencia, mentre rimane vivo l’interesse dell’Espanyol.

EFFETTO DOMINO- Come spiega La Gazzetta dello Sport, Il Milan chiede 25 milioni di euro per Silva, una cifra vicina alle intenzioni degli spagnoli, molto probabilmente un sacrificio per Maldini che era partito da un’idea di base pari a 30 milioni di euro. Da qui il via libera all’acquisto dell’argentino.