Shevchenko: «Butto via il telefono quando rivedo Dudek»

© foto www.imagephotoagency.it

Andriy Shevchenko, in una diretta su Instagram con Christian Vieri, ha parlato della propria carriera da calciatore

Andriy Shevchenko, in una diretta su Instagram con Christian Vieri, ha parlato della propria carriera da calciatore.

Sul Chelsea: «Non mi guardo indietro. È stata un’esperienza difficile, ma non può andare sempre tutto bene».

Sul Milan: «È stata la squadra migliore della mia carriera, è nel mio cuore. La mia fortuna è stata quella di giocare con grandi compagni e con veri attaccanti».

Sulla finale di Istanbul: «A distanza di anni non riesco ancora a guardare la parata di Dudek sul mio tiro. Butto via il telefono quando la vedo. Dobbiamo vivere la vita, alzarci e andare avanti. Non esistono campioni che non hanno avuto delusioni».

Sul compagno Crespo: «Hernan aveva una classe pazzesca. Era un compagno di squadra che poteva giocare con chiunque e si adattava al modo di giocare di chiunque».

Su Kakà: «Era un grande, mi ha fatto impressione. Si inseriva così bene da rendere tutto perfetto. Portava palla, si fermava e guardava il movimento dell’attaccante. Non ha neanche dovuto adattarsi all’ambiente rossonero».