Reina, due goal subiti ma senza colpa: il portiere è l’anima europea di questo Milan

Reina
© foto www.imagephotoagency.it

Pepe Reina portiere di coppa affida ai social il proprio stato d’animo al termine del match con il Dudelange. Soddisfazione immensa

Due goal subiti dal Dudelange ma oggettivamente nessuna responsabilità in entrambe le situazioni. All’indomani del match europeo, Pepe Reina affida ai social il proprio stato d’animo per una vittoria importantissima in chiave qualificazione, soprattutto per lui che fino ad ora ha giocato sempre in Europa League. Una competizione che gli consente dunque di essere presente con continuità mentre Donnarumma si occupa del campionato. Quanto sarà lungo il percorso è impossibile saperlo, per adesso c’è l’Olympiakos in trasferta Giovedì 13 Dicembre e poi una lunga sosta fino ai sedicesimi di finale ma solo se in Grecia arriverà almeno un pari, oppure una sconfitta che non un 2-0. Insomma guardare al futuro dopo la gara di ieri sera è assolutamente fattibile, per questo il portierone rossonero ha espresso immenso entusiasmo al termine del match, con la speranza che il percorso porti alla finale di Madrid, verso la quale gli ostacoli saranno immensi.

Prima di tutto ci sarà da fare i conti con un sorteggio che prevede l’inserimento delle squadre retrocesse dalla Champions, come seconda cosa bisognerà vedere la posizione di classifica finale, in base alla quale arriverà come avversaria una prima o una seconda delle rispettive graduatorie. Resta poi da capire in che modo sarà possibile aggiungere alla lista Uefa eventuali nuovi acquisti, il Milan lavora per portare a casa Ibra, Fabregas e Godin, tre giocatori che potrebbero davvero portare alla finale se schierabili.

Articolo precedente
GattusoMilan, l’emergenza difesa e i pensieri di Gattuso: il Parma non è il Dudelange
Prossimo articolo
Cutrone CalhanogluCalhanoglu, lo Schalke fa su sul serio: può partire