Piatek, botta e risposta tra Leonardo e Caressa

© foto www.imagephotoagency.it

Piatek fa già discutere non per il campo ma per il posto che andrà a ricoprire al Milan,ovvero la sostituzione di Higuain

Piatek al Milan, battute finali di una trattativa complicata non tanto per il trasferimento (più che immediato) del polacco ma per quanto successo con Higuain, al centro della conferenza stampa tenuta ieri da Gattuso, destinata ad entrare nella memoria per molto tempo, per via dell’intensità emotiva del tecnico rossonero. Tornando a Piatek, la richiesta di Preziosi, come risaputo, si aggira intorno ai 40 milioni di euro, il Milan vorrebbe arrivarci con 35 più una contropartita. Halilovic? Il croato impiegato solo in Europa League da Gattuso non scalda la dirigenza ligure, mentre Bertolacci al contrario valuta il da farsi nonostante a livello economico non gli convenga un passaggio in questa sessione di mercato: si libererà gratis a giugno e dunque tra buonuscite e stipendio, potrebbe convenirgli di più posticipare di 6 mesi. Ecco che allora spunta José Mauri, l’argentino con Gattuso sembrava essersi ritrovato nelle ultime uscite ma è lui che piace a Prandelli, anche per via della giovane età e delle sue doti in fase di regia.

BOTTA E RIPOSTA- C’è ancora qualcuno poco convinto che questa operazione possa riempire il vuoto lasciato da Higuain, sia per il presente che per il futuro. Fabio Caressa, si è espresso in maniera decisamente dubbiosa sull’arrivo del giocatore polacco al Milan: «Se chiudo gli occhi e penso che con Piatek il Milan sia più forte che con Higuain ho i miei dubbi». Nel corso della trasmissione Sky calcio club, pochi minuti dopo la dichiarazione sopra riportata, Leonardo ha risposto via SMS alle parole di Caressa con un “Apri gli occhi…”. Il giornalista, di conseguenza, ha giustamente ringraziato e salutato Leonardo,senza entrare nel merito ma accogliendo in maniera garbata e diplomatica la risposta perentoria del direttore rossonero: «Ringraziamo e salutiamo Leonardo, con gli occhi aperti in effetti Piatek mi piace di più».