Pagelle di Genoa-Milan 0-2: Donnarumma da 9, Borini letale

Suso
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Genoa-Milan: Donnarumma salva il Milan, Suso e Borini colpiscono al momento giusto

Ecco le pagelle di Genoa-Milan:

Donnarumma 9 – Salva su Lazovic, poi su Bessa, infine sulle respinte sbagliate dei propri difensori. Nel secondo tempo continua a fare miracoli e nega la gioia del gol anche a Veloso.

Abate 5.5 – Parte da terzino, poi viene spostato al centro. Poco reattivo sulle respinte e sulle palle sporche in area.

Zapata sv (11′ Conti 6.5 – Probabilmente è l’unico in squadra a saper crossare e lo dimostra in un paio di occasioni. Suo l’assist per Borini)

Musacchio 5.5 – Nell’uno contro uno con Kouamé vince quasi sempre, un po’ distratto sui cross del Genoa.

Rodriguez 6 – Partita di contenimento, salva in scivolata su conclusione pericolosa di Pandev in area.

Calhanoglu 5 – Non è adatto a fare la mezzala e soffre per tutto il primo tempo. Nella ripresa leggermente meglio ma senza strafare (79′ Mauri 6 – Aiuta in fase difensiva nelle poche azioni offensive del Genoa)

Bakayoko 6.5 – Recupera diversi palloni e si fa valere con il fisico. Qualche apertura da dimenticare, ma del resto non è compito suo.

Paquetà 6 – Un sombrero rischioso regala un contropiede al Genoa. Colpisce un palo in chiusura di primo tempo dopo un gran conclusione, ma si divora un gol di testa nella ripresa.

Suso 6.5 – La giocata migliore arriva nel finale con un diagonale di destro che non lascia scampo a Radu. Per il resto qualche pallone buttato in mezzo che non trova mai Cutrone (88′ Castillejo sv)

Cutrone 6 – Non riceve mai un pallone giocabile, ma le colpe non sempre sono sue. Gira a vuoto per gran parte del match fino a quando non si inventa un assist al bacio per Suso.

Borini 6.5 – Ci prova al 60′ con un diagonale insidioso smanacciato da Radu, poi piazza il colpo del ko con un tiro ravvicinato.

All. Gattuso 5.5 – Si ostina a far giocare Paquetà a 40 metri dalla porta limitandone il raggio d’azione e la pericolosità. Questa volta è Donnarumma a salvarlo.

GENOA (4-4-2): Radu 6; Biraschi 6.5 (76′ Pereira 6), Romero 5.5, Zukanovic 5.5, Criscito 6; Veloso 6 (84′ Dalmonte sv), Rolon 5, Bessa 6, Lazovic 6.5; Kouamé 6, Pandev 5.5 (58′ Favilli 6)