Varato l’organigramma societario del Milan: ecco la dirigenza scelta da Elliott

Maldini Leonardo
© foto Screen da youtube

Elliott vara il nuovo organigramma societario: tante novità, qualche clamoroso ritorno. Ecco la nuova dirigenza del Milan

In serata avverrà forse l’ultimo decisivo passaggio che varerà il definitivo cambio di volta del nuovo Milan targato Elliott. Il neo-presidente, e al momento AD ad interim, Scaroni incontrerà Massimiliano Mirabelli per comunicargli la volontà da parte della nuova proprietà di interrompere il rapporto di lavoro con il ds calabrese. Una volta che il buonuscita verrà concordato allora Elliott partirà con la creazione del nuovo organigramma societario che, stando alle ultime notizie, verrà così composto:

  • Paolo Scaroni sarà ovviamente presidente del club, il 23esimo nella storia del Milan
  • Ivan Gazidis, attuale dirigente dell’Arsenal. arriverà a Milano per ricoprire il ruolo di nuovo amministratore delegato.
  • Umberto Gandini sarà il nuovo direttore generale, l’incontro tenutosi a Londra tra l’attuale dirigente della Roma e Elliott è stato positivo.
  • Leonardo direttore sportivo, col brasiliano l’accordo è stato già raggiunto e in attesa dell’ufficialità il brasiliano si starebbe già muovendo sul calciomercato.
  • Paolo Maldini. Nonostante i colloqui siano ancora in fase embrionale l’ultimo leggendario numero 3 del Milan potrà presto riabbracciare i colori rossoneri. Sarebbe la ciliegina sulla torta per una dirigenza finalmente interamente a tinte milanista. Probabile ruolo come direttore dell’area tecnica.

Il fondo americano sta dunque partendo col piede giusto tentando di costruire una classe dirigenziale che possa ridare lustro al Milan attraverso l’utilizzo di personalità dalla caratura internazionale che richiamino proprio ai grandi fasti dello storico club meneghino. Leonardo, Gattuso, Maldini sono l’esatta rappresentazione di ciò che la nuova proprietà sta cercando. Perché, e questo è ciò che pensa Elliott, per poter sedere nuovamente al tavolo con i “signori del calcio” il Milan deve tornare prima ad essere rappresentato da chi l’ha reso un club leggendario in Italia, in Europa e nel Mondo.

 

Articolo precedente
MorataMorata non convince Gattuso, si punta ad altro
Prossimo articolo
MirabelliRinviato a domani l’incontro Scaroni-Mirabelli: l’ultima notte al Milan per il ds?