Mirabelli e Gattuso vedranno Russia-Arabia: Golovin e Miranchuk osservati speciali

Golovin
© foto www.imagephotoagency.it

Massimiliano Mirabelli e Gennaro Gattuso sono volati in Russia per assistere alla prima gara del Mondiale tra padroni di casa e Arabia Saudita, in ballo Golovin e Miranchuk centrocampisti russi

Non solo l’attacco (LEGGI LE ULTIME NOVITÀ DI CALCIOMERCATO) per il Milan di Gennaro Gattuso che domani pomeriggio assisterà insieme a Massimiliano Mirabelli al match inaugurale del Mondiale in Russia tra padroni di casa e Arabia Saudita. Sul taccuino del direttore sportivo rossonero ci sarebbero due giovani centrocampisti russi: Aleksey Miranchuk (22) della Lokomotiv Mosca e Aleksandr Golovin (22) di proprietà del CSKA Mosca. I due calciatori si sono già attestati come i profili più interessanti del calcio russo e al Mondiale avranno il loro vero primo banco di prova internazionale.

Miranchuk, trequartista ma all’occorrenza anche esterno offensivo capace di giocare sia a destra che a sinistra, nell’ultima stagione con la maglia del Lokomotiv ha totalizzato 8 gol e 11 assist in 41 partite mentre con la maglia della propria Nazionale ha già raggiunto quota 4 reti e 2 assist dopo appena 18 partite, non male per un 22enne ancora inesploso. Ciò che rende ancora più interessante il profilo di Aleksey Miranchuk è però la clausola rescissoria da 20 milioni di euro presente nel suo contratto. Mirabelli e Gattuso domani lo visioneranno e valuteranno se varrà l’investimento.

Il secondo profilo che verrà osservato da Mirabelli e il tecnico del Milan sarà Aleksandr Golovin, centrocampista del CSKA Mosca di 22 anni che nella passata stagione ha fatto molto bene sia in Patria che in Europa totalizzando 7 gol e 6 assist in 43 partite. Non male per una mezzala. A far scintillare l’occhio del Ds rossonero e di Gattuso è stata sicuramente la perla realizzata su punizione contro l’Arsenal nella passata edizione dell’Europa League. Su Golovin, valutato dal CSKA 25 milioni di euro, c’è però la forte concorrenza della Juventus.

Articolo precedente
BelottiMilan, è caccia ai bomber: non solo Morata e Falcao. Mirabelli punta anche Belotti
Prossimo articolo
Milan, niente nome del socio nel CdA