Milan, è caccia ai bomber: non solo Morata e Falcao. Mirabelli punta anche Belotti

La rosa di scelte per Mirabelli non si chiude ai soli nomi di Falcao e Morata: il Milan continua a trattare con il Torino per Belotti

Massimiliano Mirabelli ha le idee chiare in vista della prossima stagione, puntellare la rosa del Milan per effettuare un importante upgrade soprattutto nel reparto avanzato. Sono tre le piste attualmente percorse dal ds milanista che starebbe valutando con il Chelsea la possibilità di uno sambio con Donnarumma, più conguaglio in favore dei blues, che preveda l’arrivo di Morata a Milanello. Una voce che è rimbalzata più volte tra Londra e Milano e che sembra avere una solida base di realtà, i recenti dissidi tra Courtois e Abramovich sembrano aver aperto ad una partenza dell’estremo difensore con Donnarumma che si candiderebbe a futuro portiere del Chelsea in cambio di Morata al Milan. Oltre al centravanti spagnolo il Milan però valuta anche l’arrivo di Falcao, recentemente stanziatosi a Milanello con la Colombia per il ritiro pre-Russia, anche lui acquisibile dal Milan attraverso scambio con André Silva. L’operazione, che comporterebbe un conguaglio questa volta in favore dei rossoneri, è stata attualmente congelata dal direttore sportivo Mirabelli che vorrebbe prima vedere i due centravanti all’opera nel prossimo Mondiale in Russia.

Oltre a Falcao e Morata però il Milan continua a tenere accesa la pista Andrea Belotti. Il centravanti granata ha manifestato recentemente a Cairo di voler dare una decisa sterzata alla propria carriera ed un passaggio al Milan, squadra per cui fa il tifo sin da bambino, sarebbe la realizzazione di un sogno. Mirabelli vorrebbe puntare proprio sulla volontà del Gallo di trasferirsi in rossonero per strappare un sostanzioso sconto al Torino magari inserendo all’interno della trattativa i cartellini di Niang (che il club granata ha l’obbligo di riscattare dal Milan), Fabio Borini recentemente riscattato dal Milan ma ancora non certo di restare nella prossima stagione così come di Manuel Locatelli, profilo apprezzato da Petrachi e Mazzarri. L’arrivo di Belotti al Milan inoltre sarebbe subordinato a quello di Simone Zaza al club granata, una volta che Cairo sarà riuscito a sbloccare l’operazione col Valencia Belotti avrà il via libera di scegliere la propria destinazione.

Articolo precedente
MorataMilan, trovato il nuovo socio: ora possono arrivare sia Morata che Falcao
Prossimo articolo
GolovinMirabelli e Gattuso vedranno Russia-Arabia: Golovin e Miranchuk osservati speciali