Milinkovic-Savic, il Milan torna all’assalto: offerta super

Milinkovic-Savic
© foto www.imagephotoagency.it

Milinkovic-Savic, il Milan non molla la presa e torna dunque a farsi sentire per il centrocampista in forza alla Lazio

Milinkovic-Savic, dopo averlo seguito a lungo la scorsa estate, il Milan è pronto ad andare nuovamente all’assalto del centrocampista serbo in forza alla Lazio di Simone Inzaghi. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, il club rossonero potrebbe presto presentare una nuova offerta alla Lazio: 9 milioni di euro per il prestito oneroso e obbligo di riscatto fissato a 70 milioni pagabili in tre anni. Il Diavolo sarebbe disposto anche a mettere sul piatto Diego Laxalt ma da Formello fanno sapere che ogni discorso per l’eventuale cessione del serbo sarebbe rimandato a fine stagione per ovvi motivi. Dunque dopo la “bomba” lanciata qualche settimana fa da Tiziano Crudeli, arrivano ulteriori conferme in merito all’intento rossonero di portare il giocatore a Milano. Il giocatore, in rotta con Lotito e molto probabilmente anche con la tifoseria biancoceleste per uno striscione offensivo, sembra da tempo destinato alla Lombardia sponda Milan, memori di quanto accaduto anche l’estate scorsa.

A questo proposito Franco Melli, giornalista sempre aggiornato sulle notizie riguardanti le squadre romane, aveva confermato le medesime indiscrezioni di mercato attraverso i microfoni di Radio Radio: «L’affare tra la Lazio ed il Milan per l’approdo di Milinkovic-Savic in rossonero sembra ormai fatto. Il calciatore andrà in Lombardia per una cifra pari a circa settanta milioni di euro». Parole che non lasciano dubbi, ma che devono trovare ancora un riscontro ufficiale. Sarà importante vedere come Gazidis vorrà impostare la sessione di mercato di gennaio: la Uefa vigila sull’operato e sul bilancio dei rossoneri.

SITUAZIONE UEFA- Le norme sul Fair Play Finanziario sono un vincolo che, però, possono essere “aggirate” con strategie intelligenti. Ad esempio, i 70 milioni di euro per Lotito potrebbero essere dilazionati in più rate in diversi esercizi di mercato. Oppure si potrebbero usare formule più complesse come il prestito oneroso più l’obbligo o diritto di riscatto. Proprio quest’ultima opzione era già stata portata avanti ad agosto quando Leonardo arrivò ad offrire 30 milioni di euro per il prestito e 90 per il diritto di riscatto.

Articolo precedente
KessieKessie, attenzione all’Inghilterra: dalla Premier è pronta l’offerta
Prossimo articolo
HiguainHiguain resta al Milan: il gol alla Spal riporta il sereno