Milan, terapia Europa League: recuperato anche Calhanoglu

Calhanoglu
© foto www.imagephotoagency.it

Nonostante qualche difficoltà e ingenuità di troppo il Milan porta a casa una netta vittoria per 3-1 contro l’Olympiakos, decisivi i cambi di Gattuso. In particolare ha brillato Callhanoglu

Vincere aiuta a vincere, aiuta a tirare su il morale e soprattutto aiuta ad avere maggiore fiducia nei propri mezzi. E’ proprio quest’ultima cosa che è mancata al Milan in avvio di stagione e così sono stati lasciati parecchi punti per strada in Campionato tra Cagliari, Atalanta ed Empoli. La larga vittoria di Sassuolo ha rappresentato i primi segnali di ripresa della compagine di Gattuso. Segnali che sono stati prontamente confermati nel match di Europa League di ieri sera, in cui i rossoneri hanno battuto l’Olympiakos per 3-1, dimostrando tra l’altro grande carattere nella capacità di ribaltare lo svantaggio iniziale e una situazione che si stava facendo ostica al Diavolo.

Decisivi sono stati i cambi di Gattuso nella ripresa. Da evidenziare in particolare è stata la prestazione di Calhanoglu. Il fantasista turco infatti è subentrato al 54′ a Jack Bonaventura, quando il risultato era ancora fermo sullo 0-1. Il numero 10 rossonero aveva solo 36 minuti a disposizione per dare una svolta alla gara e non ha fallito la missione. Dai suoi piedi infatti sono stati confezionati, con due splendidi assist, i decisivi gol di Higuain e Cutrone. Parlare di ritorno o addirittura di rinascita è probabilmente, per ora, eccessivo. Ciò che è certo però è che ieri, anche se solo per un tempo scarso, abbiamo rivisto il vero Calhanoglu.

Articolo precedente
donnarummaMilan, Chievo in allarme rosso: veronesi a San Siro in condizioni precarie
Prossimo articolo
BakayokoMilan, Bakayoko delude ancora: Gattuso deve puntare su di lui?