Milan, Simone Inzaghi più di un’ipotesi: la Lazio punta Conceicao

Simone Inzaghi
© foto www.imagephotoagency.it

Simone Inzaghi al termine della stagione tratterà il rinnovo con la Lazio: nel caso l’accordo dovesse saltare il Milan andrà all’assalto

La recente vittoria della Coppa Italia, avvenuta ieri, della Lazio sembra aver clamorosamente aperto ad un addio di Simone Inzaghi al termine della stagione. Non è un segreto che il tecnico biancoceleste sia ai ferri corti con parte della dirigenza laziale (Lotito compreso) e l’aver aggiunto il settimo trofeo nazionale nella bacheca dei capitolini potrebbe essere l’occasione ideale per chiudere da vincente la propria esperienza. Accostato a diversi club, tra cui la Juventus, Simone Inzaghi sarebbe oggi passato al vaglio anche della dirigenza milanista che fino a qualche mese fa trovava sconveniente trattare un tecnico rivale per giunta ancora più indietro del Milan in classifica. Anche in questo caso però la vittoria della Coppa Italia, il suo secondo trofeo dopo la Supercoppa del 2018, rende Inzaghi l’unico allenatore capace di interrompere l’egemonia della Juventus in ambito nazionale.

Fedele al 3-5-2 ma anche al 4-2-3-1, Simone Inzaghi (43) è il tecnico più vincente dell’era Lotito ma il contratto in scadenza resta una grana ancora da disinnescare nonostante le parole nel post-partita di ieri di Tare«Simone Inzaghi rimarrà alla Lazio, è fuori discussione. Per il rinnovo del contratto parleremo nei prossimi giorni, il suo lavoro è sotto gli occhi di tutti» ha annunciato il ds ai microfoni Rai a cui fa eco Lotito: «Il futuro di Inzaghi? Sono leggende metropolitane, non l’abbiamo mai messo in discussione, perché quando io metto in discussione una persona poi prendo dei provvedimenti». Eppure il futuro di Simone Inzaghi alla Lazio è molto meno scontato: il tecnico laziale vorrebbe un corposo adeguamento che lo ponga nell’elite degli allenatori nostrani, una richiesta che non tutti sono disposti a concedere, in particolar modo Lotito.  Il Milan, che continua a seguire la pista Di Francesco, resta alla finestra aspettando sviluppi da Roma che probabilmente si concretizzeranno al termine della stagione: in caso di addio di Inzaghi la Lazio, che l’ammetta o no, ha già pronti Sinisa Mihajlovic e Sergio Conceicao come possibili sostituti.