Connettiti con noi

HANNO DETTO

Milan femminile, Spina: «Mercato? Vi faccio il punto della situazione»

Pubblicato

su

Elisabet Spina, direttore responsabile del Milan femminile ha rilasciato una lunga dichiarazione. Diversi gli argomenti trattati

Elisabet Spina, direttore responsabile del Milan femminile, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Tuttosport, ecco le sue parole:

Sulla stagione rossonera: «È stata un’annata faticosa a causa della pandemia, ma allo stesso tempo molto gratificante perché siamo riusciti a centrare l’obiettivo fondamentale: la qualificazione alla prossima Champions League. Siamo cresciuti molto anche a livello di rosa, perché abbiamo portato in Italia giocatrici di livello internazionale».

Sulla conferma di Ganz: «I risultati non sono quelli legati al campo ma alle capacità di crescita che offre alle ragazze ogni giorno. Maurizio è riuscito a calarsi con estrema professionalità, umiltà e competenza in questo mondo. È entrato nella storia del club con i risultati da calciatore, lo sta facendo anche come allenatore».

Sulla vicinanza della società: «Fondamentale. Ci inorgoglisce sapere che ogni giorno abbiamo una costante vicinanza della società. È un peso importante verso il movimento del calcio femminile. Non tutti i top club possono giovarne».

Sull’ingrediente mancante per vincere un trofeo: «Tre anni fa abbiamo iniziato un percorso di crescita, con una visione molto chiara. Ora siamo consapevoli di essere maturate abbastanza per vincere un trofeo e portarlo a Casa Milan».

Sulla Champions: «Ci approcceremo per la prima volta ad un torneo internazionale. Non sarà facile ma vogliamo onorare la maglia e farci trovare pronte in qualsiasi sfida».

Sul mercato: «Prima di tutto è stato fondamentale riconfermare giocatrici di livello internazionale che sono importanti per il progetto. Arriveranno sicuramente dei colpi per rinforzare ulteriormente la rosa. Vogliamo avere anche giovani talenti che possano crescere con noi»

Sul prossimo obiettivo: «Riuscire a mantenere il posto Champions, che non è mai scontato in un campionato che si presenta ancor più competitivo e di livello più alto».

Advertisement