Milan, attenti agli ex: Bertolacci ma non solo, c’è voglia di riscatto

Bertolacci
© foto www.imagephotoagency.it

Genoa-Milan è una partita speciale per molti attuali rossoblù che, in passato, hanno vestito la maglia del Milan: Bertolacci in primis ma l’ex Roma non è l’unico

In attesa di capire se si giocherà – oggi alle 12 verrà fatto un nuovo punto della situazione. -, c’è chi, come Andrea Bertolacci, non vede l’ora di scendere in campo. La Gazzetta dello Sport in edicola stamani fa il punto della situazione sugli ex: Il centrocampista romano è tornato a vestire la casacca rossoblù dopo 2 anni sfortunati con la maglia rossonera. Ballardini è stato bravo a rimetterlo al centro del gioco e in poco tempo Andrea è diventato uno dei giocatori cardine della squadra. L’ex rossonero sta pian piano tornando sui livelli del 2015 quando conquistò la maglia della Nazionale e resta una pedina fondamentale della squadra. Se il centrocampista oggi è sicuro di giocare, l’altro grande ex, Lapadula, partirà probabilmente dalla panchina con tutta la rabbia e la voglia di riscatto accumulate in questi mesi. Al Genoa finora ha giocato solo 5 partite da titolare a causa di infortuni e di una condizione fisica che tarda ad arrivare. Quando viene chiamato in causa, però, l’ex rossonero raramente delude e spesso è decisivo: contro Roma e Benevento si è procurato un paio di rigori che è stato poi bravo a trasformare. Due gol da 4 punti che potrebbero pesare in chiave salvezza.

Chi invece non sarà della partita è Adel Taarabt: il giocatore è appena rientrato da una fastidiosa lombosciatalgia ed è ancora a corto di condizione. Attenzione a Goran Pandev, ex Inter che ha fatto male ai rossoneri più volte in passato. Gattuso lo sa, conosce pregi e difetti dei suoi giocatori ma anche degli avversari e tenterà di arginarli per portare a casa i tre punti che sarebbero vitali per mantenere viva la (rin)corsa Champions.

Articolo precedente
Milan, rivoluzione a centrocampo: Mirabelli seleziona tre obiettivi
Prossimo articolo
Fassone MirabelliGenoa-Milan a rischio rinvio: fissata una riunione straordinaria