Il Milan mette le ali: Suso resta ma c’è un nome nuovo – VIDEO

Quincy Promes
© foto Twitter

Il Milan si porta avanti nel caso in cui dovesse perdere Suso, la Roma è sempre attenta allo spagnolo, i rossoneri si guardano intorno

Non dovrebbero esserci dubbi sulla permanenza di Suso in rossonero, nel mirino della Roma ma protetto a 360 gradi da Gattuso. Ad ogni modo il Milan si guarda intorno per tutelarsi da un’eventuale partenza dello spagnolo. Secondo quanto riportato da Sky Sport, ci sarebbe stato un primo contatto tra i rossoneri e gli agenti dell’attaccante esterno dello Spartak Mosca, Quincy Promes. Un sondaggio del tutto a “grandi linee” per capirne i margini. Leonardo avrebbe il gradimento del giocatore, il quale vestirebbe volentieri la maglia rossonera, ma al momento non si registra una vera e propria trattativa. Lo Spartak, per il cartellino dell’olandese classe 1992 chiede circa 25 milioni di euro. La società sarebbe disposta a trattare il prestito oneroso con diritto di riscatto, formula ormai assodata in casa Milan ma resta da capire la posizione del club russo in merito al giocatore, autore di un gol nel preliminare di Champions League disputato in settimana contro il Paok. Non solo Milan, Promes è da tempo seguito anche dal  direttore sportivo della Roma Monchi, il quale anche in questa finestra di mercato avrebbe sondato il terreno per provare a portarlo nella Capitale.

UN ESTERNO MOLTO INTERESSANTE- Attaccante esterno o seconda punta, nato ad Amsterdam nel 1992 e cresciuto al De Toekomst, sede del settore giovanile dell’Ajax prosegue il suo percorso insieme a Kluivert, poi con la prima squadra dei Tukkers e l’esperienza nel Go Ahead Eagles con la quale ha segnato 11 gol ed 8 assist in 35 partite. Nel 2014 il passaggio allo Spartak Mosca per 11,5 milioni di euro: con i russi ha realizzato 65 gol e 33 assist in 131 partite totali. Letale nell’uno contro uno, Promes vanta 5 gol in 28 partite con la nazionale maggiore olandese, la quale suo malgrado è rimasta esclusa dal mondiale di Russia disputato il mese scorso.

Articolo precedente
bacca milanHiguain, una rete che sa di futuro: pronti via ed è già spettacolo. Attenzione a Bacca
Prossimo articolo
Gattuso alza il profilo: «Juventus più avanti ma in poco tempo colmeremo il divario»