Connettiti con noi

HANNO DETTO

Mazzarri: «Il Milan è micidiale in contropiede, non possiamo sottovalutare niente» – VIDEO

Pubblicato

su

Walter Mazzarri è intervenuto nella conferenza stampa di vigilia del match contro il Milan. Ecco le parole dell’allenatore rossoblù

Walter Mazzarri è intervenuto nella conferenza stampa di vigilia del match contro il Milan. Ecco le parole dell’allenatore rossoblù:

ATTACCO – «Se si guarda effettivamente le ultime due gare è così. la squadra deve pensare non tanto a chi gioca dall’invio o a chi entra. Deve pensare a fare attenzione a certe dinamiche durante la gara e a non cambiare atteggiamento come abbiamo fatto.Queste due partite perse non devono far perdere convinzione per ciò che abbiamo fatto nel girone di ritorno. Cercheremo di trasformare le nostre idee in campo nel modo giusto. Abbiamo fatto delle cose sbagliate. Domani è una partita nuova con la prima in classifica. Cercheremo di fare quello che abbiamo fatto prima di queste due partite: metterli in difficoltà. Nel calcio devono darti ragione anche gli episodi. L’importante è creare occasioni e stare attenti dove abbiamo sbagliato nelle altre gare».

3-4-2-1: MODULO GIUSTO? – «Il modulo in queste due gare non c’entra niente. Abbiamo sbagliato altre cose: abbiamo sbagliato la palla, abbiamo sbagliato a non essere aggressivi. Spero di aver trasmesso ai miei ragazzi ciò che vorrei fare per mettere in difficoltà il Milan».

RINCORSA E ROG – «Abbiamo toppato il girone di andata e ora abbiamo cominciato a correre. Può essere che paghiamo questo fatto. Spero sia solo uno scivolone per poterci rimettere in carreggiata. Rog è una bella sorpresa: quando uno ha un infortunio così grave non è sempre sicuro che si rientri nei tempi. Inizia a stare bene, può essere importante per noi una volta ritrovata la condizione. Convocato domani? Ci devo pensare, ci sono ancora due allenamenti».

ATTENZIONE AL PARTICOLARE – «Il particolare ha fatto la differenza, lo abbiamo visto con la Lazio. Se dovessimo essere in palla, giocare bene e attaccare come piace a noi, dobbiamo essere attenti proprio su questo aspetto. Se perdi la palla, il Milan è micidiale in contropiede. Dobbiamo avere equilibrio, dobbiamo essere bravi a difenderci. Non possiamo andare sempre all’arma bianca senza copertura preventiva. Non possiamo sottovalutare niente».

Advertisement

Facebook

Advertisement