Mattarella a Milan e Juve: «Siate un esempio per i giovani e aiutate gli arbitri con correttezza»

Mattarella
© foto www.imagephotoagency.it

Il discorso di Mattarella nell’incontro tenutosi al Quirinale con i giocatori di Milan e Juventus presenti alla vigilia della sfida di domani sera all’Olimpico valevole la Finale di Coppa Italia

Intervenuto all’interno della sala conferenze del Quirinale, Sergio Mattarella ha parlato alle due squadre che domani si affronteranno allo Stadio Olimpico per giocarsi la vittoria nella Finale di Coppa Italia: «Mi auguro sia una bella partita, credo che lo sarà. Milan e Juve hanno meritato questa Finale e renderanno vita ad uno spettacolo che porterà al trionfo del più meritevole. Siete i maggiori rappresentanti di un movimento che coinvolge milioni di persone, il più seguito d’Italia. Siate da esempio a giovane e colleghi e aiutate gli arbitri perché, come abbiamo potuto notare in campo internazionale, quelli italiani sono tra i migliori al mondo. Occorre, come anche per me, che i giocatori siano bravi con la loro correttezza a farlo notare il meno possibile. Un arbitro che non viene posto al centro dell’attenzione oltre ad essere un buon arbitro è anche aiutato dai giocatori». 

La prima carica dello Stato Sergio Mattarella ha parlato dopo alcuni brevi interventi dei due capitani di Milan e Juventus Leonardo Bonucci e Gianluigi Buffon e allo scambio di maglie avvenuto dai due ex compagni come consuetudine alla vigilia delle Finale di Coppa Italia. Queste le parole del numero 19 del club rossonero Bonucci: «Questo weekend ho vissuto un episodio speciale. Come Milan ci impegneremo a far sì che domani sia una festa del calcio». 

Articolo precedente
Milan Juve PullmanMilan arrivato a Roma, la squadra raggiunge il Quirinale: ecco i prossimi spostamenti
Prossimo articolo
Ermanno BonucciBonucci al Quirinale ricorda l’incontro con Ermanno: ecco la sua storia