Connettiti con noi

HANNO DETTO

Marotta: «Lo sport non è considerato rilevante nell’economia del Paese»

Pubblicato

su

L’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta è intervenuto ai microfoni del Corriere della Sera. Ecco le sue parole

Beppe Marotta è intervenuto ai microfoni del Corriere della Sera. Di seguito le parole dell’amministratore delegato dell’Inter.

«C’è un freno politico verso lo sport che è un fenomeno di aggregazione, un deterrente sociale, migliora la salute dei cittadini. Lo sport d’élite ha risvolti eticamente impopolari, ma è il 13° comparto industriale del Paese, va attenzionato meglio. All’estero esistono i ministeri dello Sport. In Italia lo sport non è considerato rilevante nell’economia del Paese. Abbiamo un contesto legislativo obsoleto. Il Covid ha portato una perdita di 1,2 miliardi alla serie A. Al governo ci siamo rivolti non per un ristoro, ma per un differimento delle imposte. Il contribuente avrebbe visto inalterato il bilancio dello Stato che nel 2005 prese invece 450 milioni dal Credito Sportivo. A noi è negato qualsiasi aiuto».

LEGGI L’INTERVISTA INTEGRALE SU INTERNEWS24