La rassegna del 6 maggio 2018

Stampa Rassegna
© foto @Twitter

La rassegna stampa dei quotidiani sportivi nazionali del 6 maggio 2018 di MilanNews24: ecco le prime pagine di  Tuttosport e Gazzetta dello Sport

Tuttosport

Si parla di scudetto su Tuttosport ma anche di Europa League con un elogio particolare alle 4 reti rossonere rifilate al Verona, retrocesso in Serie B: «Milan scatenato, poker per l’Europa. Verona ciao Serie A». I rossoneri nella giornata di oggi staranno a guardare Atalanta e Fiorentina, i bergamaschi saranno ospiti della Lazio, ragion di più per credere in un passo falso, la Viola andrà invece a Genoa, con i rossoblù tranquilli e senza pensieri europei o di salvezza. Ovviamente la prima pagina celebra il settimo scudetto bianconero consecutivo, grazie alla vittoria sul Bologna, la Juventus vola a più 7 sul Napoli che se oggi pomeriggio non dovesse fare punti consegnerebbe ufficialmente il tricolore ad Allegri. In ogni caso, anche con una vittoria gli azzurri rimarrebbero a meno 4, a 2 giornate dal termine.

Corriere dello Sport

Piccolo spazio dedicato alla vittoria del Milan sul Corriere dello sport: «Milan forza 4». Ora l’Italia intera attende la finale di Coppa Italia da giocarsi mercoledì sera a Roma contro la Juventus. Il Milan ha mostrato forza e carattere, quasi a spaventare i bianconeri che in casa con il Bologna hanno sofferto per più di un’ora, prima di ribaltare il risultato e volare a più 7 sul Napoli. Il Milan ora pare stare meglio dal punto di vista atletico, probabilmente il Verona aveva già mollato o forse è davvero arrivato il momento di dare tutto per evitare di concorrere fino alla fine con Atalanta e Fiorentina per un posto in Europa.

Gazzetta dello Sport

Taglio alto dedicato al Milan sulla rosea: «Milan sei pronto». Chiaro riferimento alla finale di Coppa Italia, c’era molta curiosità nel vedere come stava la squadra prima della finale con la Juventus. I rossoneri arrivavano dalla sofferta vittoria di Bologna, in settimana hanno lavorato al meglio per surclassare un Verona inerme ed ora testa alla finale dove servirà qualcosa di più per battere una Juventus che se pur stanca, rimane la squadra più difficile da affrontare.

Articolo precedente
GattusoGattuso, per la Juve dubbi Suso e Cutrone
Prossimo articolo
Coppa Italia, il Milan sta meglio della Juve: Mercoledì Gattuso può fare la storia