Kean, il Milan ci prova: la Juventus risponde

Massimiliano Allegri
© foto www.imagephotoagency.it

Kean, il Milan ci prova per il giovane centrocampista bianconero poco utilizzato da Allegri e decisamente scontento

Kean, classe 2000, centrocampista più orientato verso la zona centrale d’attacco, può agire anche da seconda punta, forte fisicamente, veloce e dotato di una una buona tecnica individuale. Caratteristiche apprezzate anche dal Verona nella stagione 2017-18, ora invece la Juventus, proprietaria del cartellino cerca in qualche modo di trattenerlo, nonostante il basso minutaggio fino a questo momento ed il desiderio di cambiare aria da parte del giocatore. in estate era stato trattenuto sotto esplicita richiesta di Allegri che però, una volta accontentato, gli ha concesso solo 15 minuti tra Champions e campionato, troppo poco per un talento come il suo.

VOGLIA DI EMERGERE- La sua giovane età e le grandi doti  lo spingono ovviamente ad aver voglia di giocare sempre, per questo motivo il ragazzo (prossimo ai 19 anni) avrebbe chiesto alla squadra di essere ceduto in prestito nella prossima sessione di mercato. La società ci pensa e valuta le offerte di Bologna e Spal che su tutte sembrerebbero intenzionate. Ieri, però, è arrivata anche la chiamata del  Milan, il quale avrebbe chiesto informazioni per l’acquisto a titolo definitivo e non per il prestito, secco il no dei bianconeri che non hanno intenzione di privarsi di un campione in erba come lui.

CHIARO OSTRUZIONISMO- Voglia di trattenere il giocatore oppure strategia di mercato? La seconda opzione sembrerebbe la più plausibile alla luce della rivalità tra i due club e delle potenzialità ancora inespresse ma vive da parte del giocatore, a dir poco giovanissimo. Leonardo potrebbe ancora giocare la carta del prestito ma anche in questo caso, il diritto di riscatto consentirebbe al Milan di acquistarlo definitivamente. Solo un prestito secco di 6 mesi potrebbe cambiare le cose anche se di utilità inferiore rispetto ad una cessione definitiva che consenta al giocatore di crescere e maturare con la maglia rossonera. Tra poco la Supercoppa italiana tra Juventus e Milan, forse l’occasione per discuterne ancora.

Articolo precedente
BobanFair Play Finanziario, rigidità non piace più: Boban all’attacco
Prossimo articolo
KessieOfferta faraonica dalla Cina per Kessie: cifre folli!