Connettiti con noi

Milanello

Gattuso creativo, ecco i soprannomi dati ai giocatori

Pubblicato

su

Ecco i soprannomi inventati da Gennaro Gattuso per i propri giocatori. Ed alcuni sono un po’ “cattivi”…

Che Gennaro Gattuso fosse molto creativo lo sapevamo da tempo. Soprattutto quando si trova a parlare con quel suo linguaggio schietto, sincero, un po’ dialettale. Più di una volta in conferenza stampa, sia da giocatore che da allenatore, ci ha fatto scappare un sorriso per via delle sue battute. Ora, da mister si è inventato qualche soprannome per i propri giocatori, segnale, tra le altre cose, della serenità che si respira nelle ultime settimane a Milanello. Vediamo quali sono i nomignoli più divertenti.

NICKNAME – Partiamo da un nickname che forse non risulta troppo simpatico: si tratta di “Nano” e il giocatore in questione è José Mauri. Come noto, l’italo-argentino è alto poco meno di 1.70 m e di costituzione non è molto robusto. Gattuso si è subìto inventato questa mezza “cattiveria”, ma il giocatore sembra averla presa bene.

GARRA – L’apprezzamento mostrato da Ringhio per Mateo Musacchio (anche lo scorso anno quando l’argentino giocava pochissimo) ha dato i suoi frutti sul piano linguistico. E così è nato l’ “Animale”, il nuovo appellativo per il difensore che in questa prima parte di stagione si sta ritagliando il posto da titolare. Più volte è stata sottolineata da Gattuso la garra argentina dell’ex Villarreal, non molto dissimile dalla combattività dello stesso ex centrocampista del Milan.

COMPAGNI – “Skippy”, invece, risalirebbe ai tempi in cui Abate e Gattuso erano ancora compagni di spogliatoio. Gattuso ha mantenuto per il terzino questo soprannome che è omonimo di una famosa marca alimentare statunitense. In realtà l’allenatore rossonero associa questo nome alla velocità dell’esterno basso del Milan.

Il resto è quasi tutto noto. Tra Tiémoué e Bakayoko, forse un po’ troppo lunghi da pronunciare, Ringhio ha optato per Baka. Confermato “Pipita” per Higuain (vi possiamo confermare che ad oggi nessuno a Milanello ha mai sentito pronunciare Gonzalo).

Chissà quali soprannomi si saranno inventati i giocatori per Gattuso…