Fassone, rinviata la causa contro il Milan: possibile accordo tra le parti

Fassone
© foto www.imagephotoagency.it

Decisivo sviluppo per quanto riguarda la questione Fassone-Milan. La causa contro il club rossonero infatti è stava rinviata: ecco il motivo

Pochi giorni fa è uscita la notizia, abbastanza clamorosa, di Marco Fassone, ex dirigente rossonero, che ha mosso causa  al Milan per “licenziamento ritorsivo”. In parole povere, secondo l’ex ad del Diavolo il suo allontanamento dagli uffici di via Aldo Rossi non troverebbe dei validi motivi. La lettera di licenziamento della società però parla chiaro e non sembra lasciare spazio a ulteriori interpretazioni. Potrebbe però esserci un decisivo sviluppo nella vicenda: secondo quanto riportato da Ansa.it infatti, tra Fassone e il Milan si potrebbe giungere a un accordo al di fuori delle aule del Tribunale del Lavoro di Milano.

O meglio, è a questo che starebbero lavorando gli avvocati delle rispettive parti. Si è infatti conclusa così la prima udienza relativa a ricorso dell’ex dirigente di Inter e Juventus nei confronti delle decisioni prese da Elliott a suo danno. Ascoltata la volontà dei legali di cercare un accordo extragiudiziale, il giudice Pazienza ha rinviato l’udienza al prossimo 29 gennaio. Nel frattempo gli avvocati di Fassone e del Milan si siederanno a un tavolo per trovare un’intesa che eviti di arrivare a sentenza.

Articolo precedente
Milan, Salvini: «Facciamo beneficenza con tutti, mi è scesa la passione»
Prossimo articolo
HiguainHiguan spaesato sotto porta: 32 tiri ma zero gol