Difesa e fortuna, tre punti che risulteranno decisivi a fine campionato

© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan conquista la cosa più importante, i tre punti. Di certo qualcosa dovrà cambiare se si vuole arrivare in Champions

Non certamente una prestazione esaltante quella del Milan questa sera. Ma i tre punti messi in cassaforte sono pesantissimi, soprattutto perché permettono di balzare al terzo posto e mettere sotto pressione gli avversari (a partire dall’Inter sconfitta ieri a Cagliari). I rossoneri hanno rischiato in più di un’occasione di subire il pareggio, ma la tenuta difensiva e una buona dose di fortuna hanno aiutato i ragazzi di Ringhio.

Ora bisogna dimenticare questa serata e guardare avanti. Il derby è lontano, prima c’è il Chievo che può riservare brutte sorprese se sottovalutato. Tra le colpe di Gattuso c’è sicuramente quella di non aver dato ancora un gioco offensivo alla squadra; tuttavia non è il momento di fare processi in questo momento della stagione. Come ammesso dallo stesso tecnico, nel match contro i neroverdi va salvata la difesa, ancora una volta fondamentale anche grazie alla rete risolutiva dell’ottimo Mateo Musacchio. Di certo non si potrà tirare troppo la corda perché la dea bendata non potrà assisterci per tutte le rimanenti sfide da qui fino al termine della stagione.

Ci si aspetta qualcosa in più da Suso, sempre più ai margini del gioco, e da Calhanolgu (oggi sufficiente, ma non ancora trascinatore). Proprio in questo senso Ringhio dovrebbe valutare l’inserimento di Conti e Castillejo per la lunga volata Champions. Passo dopo passo, con la consapevolezza che gli altri non stanno proprio facendo sfracelli…