Derby, chi può esordire: ecco come cambierà il Milan contro l’Inter

© foto www.imagephotoagency.it

Mancano ancora molti giorni al derby ma al Milan sono tanti i giocatori pronti a fare il proprio esordio: scopriamo quali sono

Mancano ancora quasi due settimane al derby di Milano che vedrà contrapporsi Milan e Inter a San Siro ma già cresce il fermento per la sfida tra i tifosi di ambedue le compagini. I rossoneri, impegnati questa domenica in casa del Verona, non dovrebbero vivere di grandi sussulti per quanto concerne la formazione titolare che verrà grosso modo confermata a quella uscita vittoriosa nella sfida contro il Brescia.

Due recuperi eccellenti in difesa e centrocampo

Per il derby però sono diversi i calciatori, attualmente indisponibili (o quasi), che recupereranno al 100% per la gara forse più attesa del girone d’andata: Theo Hernandez e Lucas Biglia mentre occorrerà attendere ancora un mese per rivedere in campo Mattia Caldara. Sulla destra proseguirà il ballottaggio Calabria-Conti con il primo al momento sicuro titolare a Verona ma su cui resa sempre viva la pressione del “compagno rivale”.

Il dubbio in avanti

Crescono o meglio cresceranno le quotazioni di Rebic arrivato da pochi giorni a Milanello per allenarsi con il resto del gruppo dopo i giorni passati in ritiro con la Croazia. L’attaccante ex Eintracht potrebbe fare il proprio esordio dal primo minuto proprio contro i nerazzurri così come potrebbe guadagnarsi uno spezzone di partita anche Jack Bonaventura sempre più vicino alla massima condizione fisica. Un po’ più dubbiosa la presenza di campo di Rafael Leao che ieri era ancora impegnato con il Portogallo Under 21 (andando in gol contro la Bielorussia), per lui è molto più probabile un ingresso a partita in corsa se il Milan dovesse avere bisogno della sua esplosività in avanti. Per la sfida contro l’Inter Marco Giampaolo potrebbe decidere di puntare, come detto, dall’inizio su Rebic che affiancherà Piatek nel tandem avanzato davanti all’estro (speriamo per allora affinato) di Suso nel ruolo di trequartista.

MILAN (4-3-1-2): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Bennacer, Kessié, Paquetà; Suso; Piatek, Rebic.