De Paul, Fiorentina in testa ma il Milan torna a pensarci

De Paul
© foto www.imagephotoagency.it

De Paul via da Udine, il sentore è questo ma se tempo fa pareva destinato a Roma o Inter, ora sono Fiorentina e Milan a contenderselo

De Paul al Milan, si torna a parlare del centrocampista dell’Udinese, esattamente come qualche mese fa, prima che l’Inter e la Roma facessero valere le proprie intenzioni, poi non concretizzate. Quattro giorni alla fine del mercato, impossibile imbastire una trattativa colma di dettagli, se pensiamo ai mesi spesi per arrivare a Correa, vien da sorridere pensare anche solo di sedersi ad un tavolo e parlare. Ormai la fretta guida i sentimenti, così come i risultati sul campo che fino ad ora segnano già l’uno alla casella rossonera delle sconfitte. Questo significa solo una cosa: intervenire immediatamente con una proposta d’oro.

IN ATTESA DI CORREA- De Paul dunque come alternativa a Correa, tra Milan ed Ateltico si è creata una diatriba finanziaria che fino ad ora non ha portato a nulla. L’accordo con il giocatore, come detto, è arrivato tempo fa, contratto quinquennale da 3-3.5 milioni di euro, accettato di buon cuore dall’argentino. Come riportato ieri dal quotidiano spagnolo Cadena Ser, i Colchoneros avrebbero però rifiutato l’ultima proposta rossonera basata un prestito biennale oneroso da 10 milioni di euro e 25 con diritto di riscatto, con l’obbligo che scatterebbe solo nel caso l’attaccante argentino giocasse almeno 45′ in 45 gare.

ATLETICO RESTIO- Risposta negativa da parte degli spagnoli, secondo quanto riportato da Corriere della sera, il Milan ci proverà dunque per Rodrigo De Paul ma deve attendere prima l’esito dell’assalto della Fiorentina previsto per la giornata di oggi. Da giorni la Viola ha fatto intendere di essere interessata al giocatore, per una valutazione intorno ai 35 milioni di euro. Determinante in questo caso la volontà del giocatore, con la Viola che intanto incassa un altro no per Suso, ormai è tardi, andava fatto prima e lo spagnolo rientra a pieno nel progetto Giampaolo, praticamente al centro della struttura ideata dal tecnico rossonero.