Calciomercato Milan, a gennaio pochi soldi ma spesi bene. Ecco chi può arrivare

© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan per gennaio ha un budget ridotto ma interverrà comunque sul mercato. Ecco i profili low cost che potrebbero arrivare

Manca meno di un mese all’apertura della sessione invernale di mercato e le squadre di Serie A iniziano a pensare alle possibili riparazioni. Tra queste vi è sicuramente il Milan che nonostante i 220 milioni di euro spesi in estate necessita ancora di alcuni tasselli per completare la rosa in vista della rincorsa europea (a questo punto l’obiettivo sembra il sesto posto).

LOW COST – Come visto non sempre le grandi spese portano grandi risultati. I rossoneri inoltre non avranno a disposizione grandi risorse per il calciomercato motivo per cui si cercheranno giocatori funzionali a prezzi bassi. Possibili alcune operazioni di prestito: una fra tutte è quella riguardante Rafinha, centrocampista del Barcellona che quest’anno è stato utilizzato con il contagocce. Il giocatore era già stato accostato al Milan ad agosto ma ora il trasferimento temporaneo potrebbe diventare realtà. Il brasiliano, fratello di Thiago del Bayern Monaco, andrebbe a colmare le lacune in mediana e in attacco (può giocare da mezzala o da esterno d’attacco).

FILO CATALANO -Altro giocatore che potrebbe arrivare da Barcellona nel prossimo calciomercato è Gerard Duelofeu, lo scorso anno già nel Milan di Vincenzo Montella. Anche per il catalano vale lo stesso discorso: il talento non ha sopportato la pressione del Camp Nou che si aspetta un degno sostituto di Neymar. La dirigenza spagnola potrebbe non opporsi alla volontà di Deulofeu di tornare in prestito al Milan.

PICCOLO BUDGET – Da escludere l’arrivo di top player a Milanello anche se operazioni nell’ordine di pochi milioni di eruo a titolo definitivo sono fattibili. I rossoneri dovrebbero monetizzare dalla cessione di Gustavo Gomez (circa 10 milioni, voluto dal Boca Juniors) e probabilmente Luca Antonelli (cercato dalla Fiorentina). Inoltre il Milan dovrebbe liberarsi dell’ingaggio di Gabriel Paletta, destinato a rescindere il contratto. In questo senso profili come Jakub Jankto sarebbero ampiamente alal portata delle tasche del club di via Aldo Rossi.

 

Articolo precedente
GattusoGattuso si scusa: «Mettendo Zapata ho dato un segnale negativo alla squadra»
Prossimo articolo
Desailly: «Gattuso deve mettere ordine ma non ha la bacchetta magica»