Bonaventura: «Il Milan è un sogno, non ci si abitua mai al derby»

Bonaventura
© foto www.imagephotoagency.it

Giacomo Bonaventura, attualmente infortunato, ha parlato dell’emozione di giocare al Milan e dell’importanza del derby di Milano

Giacomo Bonaventura ha rilasciato alcune dichiarazioni in occasione della visita all’Oratorio S. Andrea di Sesto San Giovanni, dove ha incontrato alcuni ragazzi per presentare la Junior TIM Cup: «I bambini sono fonte d’ispirazione per tutti noi, quando giocano si divertono e dovremmo imitarli anche noi. Purtroppo tra i grandi c’è l’obbligo di fare risultati e pressioni, ma quando ci si diverte in campo è tutto più bello»

SUL MILAN – «Arrivare in una grande squadra era il mio sogno fin da bambino. Giocare nel Milan è come realizzare il mio sogno, ogni volta che scendo in campo è una grande emozione»

IL RICORDO PIU’ BELLO – «L’esordio in Serie A. Ricordo che ero molto teso. Ma lo ero ancor di più alla prima con la Nazionale. Ero molto orgoglioso ed emozionato. Ricordi da bambino? Arrivare a questi livelli era il mio sogno. L’ho realizzato e ogni volta che scendo in campo è un’emozione»

SUL GIOCARE IL DERBY – «Quando ero piccolo potevo solo sognare una cosa del genere, quindi capisco che ho fatto strada. Ogni volta l’emozione è sempre più grande, non ci si abitua mai al derby. È sempre più bello»

SUL FAIR PLAY – «Qualifica il giocatore in campo, chi è più corretto è più bravo. Ammiro molto i compagni corretti e che mantengono un atteggiamento positivo verso avversari ed arbitro».