Connettiti con noi

HANNO DETTO

Begovic: «Avrei voluto restare al Milan. Ecco cosa è successo»

Dario Bombelli

Pubblicato

su

Begovic

L’ex portiere rossonero Asmir Begovic ha parlato della sua passata esperienza con la maglia del Milan, rivelando qualche particolare interessante

Intervenuto ai microfoni di calciomercato.it, l’ex portiere rossonero Asmir Begovic ha parlato della sua passata esperienza con la maglia del Milan, rivelando qualche particolare interessante. Queste le sue dichiarazioni:

Sul tempo al Milan – «Il Milan è uno dei club più grandi a livello mondiale, ed è un privilegio farne parte, vivere e respirare la tradizione e il rispetto che ha questo club. Sono stato preso dal Milan per aiutare i giocatori più giovani con la mia esperienza dentro e fuori dal campo e credo che abbiamo fatto delle cose buone insieme, cose importanti per il futuro del club»

Sul Milan odierno – «Ovviamente sto seguendo e non sono rimasto affatto sorpreso. Al contrario, dopo quello che ho vissuto con questa squadra nella seconda parte della scorsa stagione, sulla base delle prestazioni e della determinazione che aveva quella squadra, ero sicuro che il Milan avrebbe fatto una buona stagione. Questo è stato solo un passo avanti rispetto alla scorsa annata e credo che questa squadra sia capace di grandi cose. La qualificazione per la Champions League è una di queste»

Su Ibrahimovic – «Ha avuto un impatto enorme. La sua leadership, le sue qualità, la personalità dentro e fuori dal campo hanno influenzato la squadra e la sua competitività. Sta spingendo tutto il gruppo ad essere il migliore. Le sue prestazioni rendono tutti gli altri migliori»

Sui rimpianti – «Avevo un contratto con il Bournemouth, il quale ha deciso che avevano bisogno di me per questa stagione. Mi piaceva il Milan e la prospettiva di restarci, ma questa è la vita di un calciatore professionista e dobbiamo conviverci»

Sul possibile ritorno in Italia – «Come ho detto, non è un segreto che mi sarebbe piaciuto continuare a giocare per il Milan, e amo il calcio italiano e italiano. Amo il calcio italiano e la Seria A è una sfida per ogni giocatore, quindi non escluderei nulla. Tutto è possibile»

Sul rinnovo di Donnarumma – «Non conosco la situazione, ma so che Gigio è uno dei migliori al mondo, e qualsiasi squadra vorrebbe averlo, o in questo caso, tenerlo. E’ un grande atleta, un grande professionista e gli auguro tutto il meglio».

 

Advertisement