Andrè Silva e Castillejo, la Spagna offre loro un’occasione

andré silva barcellona
© foto www.imagephotoagency.it

Andrè Silva e Castillejo possibili partenti, il Milan punta molto sulle cessioni dei due giocatori più discussi del momento

Andrè Silva e Castillejo, la Spagna chiama, il Milan risponde. In casa rossonera il diktat recita: vendere per poter reinvestire. Bisogna fare cassa per poi acquistare profili affini al gioco di Giampaolo, soprattutto tra centrocampo ed attacco. La priorità in questo momento è vendere André Silva, il quale non rientra nei piani del tecnico. Secondo quanto riportato da Gazzetta dello Sport, su di lui ci sarebbe l’Espanyol. Anche per Castillejo nel mirino iberico, la cui cessione si prospetta molto più complessa: il giocatore piace al suo ex club, il Villarreal, ma servirà un’operazione ben studiata ed articolata in ogni minimo dettaglio, a partire dal prezzo di base.

DIFFERENTI MA SIMILI- Differenti nella caratura fisica e tecnica ma simili nei risultati. André Silva ancora deludente. Contro il Feronikeli non ha praticamente toccato palla nemmeno contro una squadra che qualcosa in più poteva concedergli. L’aspetto più preoccupante non è la mancanza di reti, ma la totale assenza dell’attaccante in aerea di rigore. Per quanto riguarda Castillejo, seppur in maniera confusionaria e altalenante, si è fatto vedere in un paio di occasioni e ha partecipato alle azioni d’attacco. Il portoghese in 45 minuti ha confezionato un solo tiro finito fuori da buona posizione.

UN GIOCATORE SMARRITO- Nel 2017 era lo spauracchio della Juventus in Champions nella sfida al Porto, oggi, 2 anni dopo, nel gioco di Giampaolo, Silva non sembra proprio starci, così come successo a Siviglia e prima con Gattuso dopo Montella. Poco movimento, poca cattiveria sotto porta, scarsa partecipazione al gioco d’attacco. Tuttavia, a meno ci clamorose novità, il giocatore sembra destinato a rimanere al Milan, a meno che l’Espanyol non faccia sul serio, come sopra riportato. Giampaolo giustamente vorrebbe un giocatore che possa sostituire Piatek in caso di bisogno, ma attualmente nessuno in rosa può farlo se non proprio Silva.

ALTRE POSSIBILI USCITE- In uscita dal club rossonero anche Kessie (che se dovesse essere venduto imporrebbe un altro acquisto), Laxalt (che piace a Spal, Parma e Atalanta), Ricardo Rodriguez e Calhanoglu (piace in Bundesliga). Suso è invece seguito dalla Fiorentina, mentre Donnarumma dal Psg.