San Siro demolito, Sala allunga i tempi: «Non prima del 2026»

Sala
© foto www.imagephotoagency.it

Beppe Sala, sindaco di Milano, ha allungato i tempi riguardo alla demolizione di San Siro: non avverrà prima del 2026

Il sindaco di Milan Beppe Sala ha parlato nella conferenza sulla candidatura di Cortina e Milano alle prossime olimpiadi invernali del futuro dello stadio San Siro che, come dichiarato da Scaroni in mattinata, sarà demolito: «Il Comune è proprietario di San Siro, se (Milan e Inter, ndr) decidono di fare uno stadio posso solo dire due cose. Ci vorrà tempo. E poi alla fine siamo padroni dello stadio. Nel dossier di Milano-Cortina abbiamo garantito che nel 2026 San Siro sarà ancora funzionante. Questa è la fine della storia. Dopo il 2026, nel caso avremo un nuovo stadio, decideremo il futuro di S.Siro. Ma ora siamo nell’assoluta condizione di confermare che quella sarà la sede della cerimonia di apertura».

Si allungano dunque i tempi per la demolizione dell’attuale Giuseppe Meazza sito in San Siro, inizialmente previsto entro il 2023, con l’impianto che resterà agibile sicuramente fino al 2026 per ospitare l’inaugurazione delle Olimpiadi invernali site proprio a Milano e Cortina.