Ronaldo, la verità sul suo passaggio al Milan: il fenomeno si racconta dopo anni

© foto www.imagephotoagency.it

Luiz Nazario Da Lima Ronaldo racconta la sua verità divisa tra Inter e Milan, lo fa dopo anni dai fatti di Milano e soprattutto dal suo ritiro

Era quasi riuscito nell’impresa di scrivere la storia dell’Inter con uno scudetto mancato per 4 goal, il 5 maggio del 2002. Quattro anni prima la coppa Uefa e niente più. I tifosi dell’Inter però lo ricordano come il fenomeno, probabilmente il giocatore più forte di sempre. Milano in generale se lo ricorda per Luiz Nazario Da Lima ha giocato anche nel Milan, dopo gli anni d’oro e d’argento al Real Madrid.

Ronaldo oggi torna a parlare del passato milanese spiegando il motivo del suo passaggio in rossonero al Corriere dello Sport: “Ero in un periodo difficile della mia carriera perché al Real ero stato fermo a causa di alcuni infortuni e avevo bisogno di giocare. L’Inter ha sempre avuto la mia preferenza e prima di firmare per il Milan ho chiamato direttamente la società nerazzurra per sapere se mi voleva, ma mi hanno detto di no. Dovevo scegliere tra due opzioni e ho puntato sul Milan. Il fatto che abbia indossato la maglia rossonera non cambia niente nella mia storia con l’Inter”.

518 gare da professionista per Ronaldo, 59 i goal segnati con la maglia dell’Inter in 99 gare, con i rossoneri il fenomeno ha messo a segno 20 presenze e 9 goal, tra i quali quello storico che aprì un Derby con tanto di esultanza sotto gli occhi di Moratti, prima che Ibra e Cruz ribaltassero il risultato. Infiniti i premi individuali per un giocatore aldilà di tutto leggendario.

Articolo precedente
Milan, testa al Genoa: domenica si gioca a Marassi ma solo ad una condizione
Prossimo articolo
Serie A, ufficializzate le date dei recuperi: il derby dipenderà dall’Europa