Renato Sanches, stagione da dimenticare: Il Milan si salva da un buco clamoroso

renato sanches
© foto www.imagephotoagency.it

L’estate scorsa si è parlato a lungo di Renato Sanches, il Milan lo ha seguito attentamente prima di lasciarlo andare allo Swansea dove si è reso protagonista di una stagione fallimentare

Quando nel 2016 giocò l’Europeo vinto con la nazionale portoghese in casa della Francia e ai danni della stessa in finale, si pensò ad un nuovo fenomeno, una giovane promessa del calcio internazionale, tanto che il Bayern Monaco esultò per averlo appena acquistato dal Benfica per la modica cifra di 35 milioni di euro. Parliamo di Renato Sanches, centrocampista portoghese, corteggiato a lungo dal Milan la scorsa estate e poi passato allo Swansea, con la formula del prestito oneroso. La scorsa estate a lungo si parlò della possibilità di acquistare il giocatore dal Bayern per una cifra simile a quella spesa dai bavaresi, come sopra citato. Alla luce di quanto fatto quest’anno dal Milan e dal giocatore in questione vien da pensare che in qualche modo la società rossonera si sia “salvata” da un altro possibile errore di mercato che avrebbe alzato ulteriormente il livello di guardia in termini economici. Sanches con lo Swansea molto probabilmente ha subito le difficoltà della squadra, cosa che avrebbe fatto anche al Milan data la sua giovane età. Ora però la sua valutazione è scesa parecchio, l’Inter ha fiutato l’affare e sembrerebbe interessata all’acquisto, cosa che potrebbe fare anche il Milan per rinforzare il centrocampo al giusto prezzo e rivalutare un giocatore che all’europeo aveva lasciato tutti a bocca aperta, per tecnica, potenza e visione di gioco. Secondo il suo allenatore, Carlos Carvalhal, dovrebbe invece tornare al Benfica per ritrovare serenità e gioco, prima di ripensare in grande: «Dovrebbe fare un passo indietro e tornare al Benfica, vicino alla sua famiglia, non è pronto per la Premier e ha smesso di imparare quando ha lasciato il Benfica per trasferirsi in una delle migliori squadre del mondo come il Bayern».

Dodici partite in Premier quest’anno, una vittoria, zero gol, la retrocessione e una emoji personalizzata che ha mandato su tutte le furie i tifosi dello Swansea, che il prossimo anno seguiranno la squadra in Championship.  perché questo è quello che hanno detto di lui i suoi tifosi, inviperiti per il terzultimo posto che vale la retrocessione, e per la sua stagione clamorosamente deludente.

Articolo precedente
balotelliBalotelli, a Di Francesco piace molto e la Roma ci pensa: il Milan potrebbe inserirsi?
Prossimo articolo
Milan forte su Biraghi: c’è l’accordo con il giocatore