Reina si conferma un sicurezza tra i pali: è un peccato lasciarlo in panchina

Reina
© foto www.imagephotoagency.it

Reina anche in Sampdoria-Milan ha confermato di meritarsi un posto da titolare tra i pali. Sacrificare Donnarumma potrebbe non essere utopia

Pepe Reina è stato scelto dal tecnico Gennaro Gattuso come il portiere di coppa, anche se probabilmente non giocherà dal primo minuto nella sfida in Supercoppa Italiana con la Juventus. Lo spagnolo nonostante le poche occasioni concessogli ha sempre dimostrato di essere un grande professionista, un leader nello spogliatoio e soprattutto una sicurezza tra i pali. L’estremo difensore anche in Sampdoria-Milan è stato grande protagonista del match con una serie di uscite ed interventi che hanno assicurato la vittoria ai rossoneri. Reina è arrivato al Milan a parametro zero dal Napoli come sostituto di Gigio Donnarumma nel caso in cui il classe ’99 avesse lasciato il club di via Aldo Rossi come sperava il suo procuratore Mino Raiola. Alla fine il talentuoso portierino è rimasto in rossonero non senza polemiche e Reina ha dovuto accontentarsi di fargli da secondo. Oggi lasciarlo in panchina sembra sembra sempre più un delitto e l’idea di sacrificare Donnarumma per fare mercato è diventata una possibilità da non scartare a priori.

Per il Milan cedere il numero 99 con la consapevolezza che Reina nonostante l’età è decisamente all’altezza delle ambizioni del club permetterebbe di ottenere una ricca plusvalenza, risparmiare sul suo lauto ingaggio (6 milioni di euro a stagione) e avere a disposizione le liquidità da re-investire nel mercato, magari in un attaccante che possa sostituire degnamente il probabile partente Gonzalo Higuain. Al momento comunque non ci sono indicazioni che i rossoneri vogliano cedere Donnarumma.

Articolo precedente
ManciniMancini promuove il Milan: «Mi piace già cosi, se prende Sensi poi…»
Prossimo articolo
HiguainHiguain via dal Milan? Ecco perché l’argentino ha scelto il Chelsea