Post Milan-Arsenal, Bonucci si commuove per Astori e abbandona l’intervista – VIDEO

Bonucci promette un grande Milan al ritorno a Londra nel post Milan-Arsenal ma poi non riesce a concludere l’intervista quando gli viene fatto il nome dell’amico Astori

Al termine del match perso questa sera malamente dal suo Milan a San Siro negli ottavi d’andata di Europa League, Leonardo Bonucci appare solido e risoluto come sempre fino a quando però il suo volto non vacilla una volta affrontato il tema Astori. Le immagini trasmesse da Sky e richiamanti l’omaggio fatto dai tifosi del Milan allo sfortunato collega, Bonucci non ha retto e con la dolcezza di un vero amico scoppia in lacrime scandendo in verbo l’ultimo ricordo: «Non ho avuto modo di andare a salutarlo, ma gli dico ciao Davide. Era un numero uno sotto tutti i punti di vista, mi ha toccato tantissimo la sua scomparsa. Lo porterò sempre con me. È un grande amico e un grande uomo».

Per il resto Leonardo Bonucci, nell’aspetto tecnico e tattico, ha brevemente analizzato anche la partita di questa sera: «Stasera è venuto fuori un po’ di timore e di inesperienza. Si vedeva nei volti che non c’era il coraggio di combattere come nelle partite precedenti. Però fa parte di un percorso di crescita, era la prima partita europea di un certo livello per tanti giocatori. Sarebbe troppo facile dare la colpa alle gambe che non giravano. Le gambe girano quando ci sei di testa. Tanto è vero che nel secondo tempo, quando ci siamo tolti la pesantezza di questo match, abbiamo rischiato solo sull’errore di Kessié sul retropassaggio. Questo la dice lunga su quello che è stato il nostro problema nel primo tempo. Tanti i milanisti a Londra? Mi piace questo e sono sicuro che a Londra vedremo un grande Milan».

 

Articolo precedente
Stampa RassegnaRassegna stampa del 9 marzo 2018
Prossimo articolo
Wenger, umile ma sicuro: il tecnico francese ritrova coraggio e sfida il Milan