Pioli: «Mi sento felice al Milan, la svolta contro il Rio Ave. Sul mercato…»

© foto www.imagephotoagency.it

Intervistato a fine partita da Rai Sport, Stefano Pioli ha commentato la prestazione del Milan nella sfida contro il Torino

Intervistato a fine partita da Rai Sport, Stefano Pioli ha commentato la prestazione del Milan nella sfida contro il Torino:

«Siamo una squadra che sa lottare, che sa giocare. Stringiamo i denti. Una partita difficile contro un avversario complicato. Con Zlatan nel primo tempo e poi in seguito potevamo evitare di andare ai supplementari e giocare i supplementari».

IBRA – «Volevamo dargli minutaggio. Avevo parlato con lui, l’ho messo dall’inizio. E’ giusto così, ha fatto la sua gara per trovare la condizione. Se l’avessi messo dopo avrebbe dovuto fare i supplementari».

SULL’APPROCCIO CON LA STAMPA – «Sto bene al Milan. Il gruppo mi rende orgoglioso e quando sei così felice riesci a trasmettere serenità. So di allenare una squadra forte».

SULLA STAGIONE ‘SPECIALE’ – «Siamo stati squadra per 120 minuti e abbiamo rischiato poco. Abbiamo creato tanto, speravamo di chiuderla prima, ma quello che conta è la presenza della squadra in campo».

SULLA MANCANZA DEL PUBBLICO – «Forse all’inizio l’assenza del pubblico ha tolto un po’ di pressione ai giovani. Ma il pubblico ci manca, sarebbe tutto più bello e passionale. L’anno scorso i nostri tifosi si sono accontentati di prestazioni normali.

Devo fare davvero i complimenti ai miei giocatori quando si riscaldano e non ci sono i tifosi possono anche mancare gli stimoli. La stagione però è lunga e potrebbe non rimanerci nulla in mano».

SUI RIGORI – «Non facciamo allenamenti specifici, sono situazioni difficilmente allenabili. C’è lo spirito e la determinazione nel battere i rigori, contro il Rio Ave quei rigori ha segnato la volta. Ci ha dato esperienza in Europa e l’occasione di far ruotare i giocatori».

SUI RIGORI – «Non facciamo allenamenti specifici, sono situazioni difficilmente allenabili. C’è lo spirito e la determinazione nel battere i rigori, contro il Rio Ave quei rigori ha segnato la volta. Ci ha dato esperienza in Europa e l’occasione di far ruotare i giocatori».

SUL MERCATO – «Se ci sarà possibilità qualcosa faremo. Alcune situazioni vanno sbloccate. Donnarumma? Non so nulla del rinnovo, dovete chiedere alla società».