Parla Daniel Maldini: «Gioco offensivo, pochi tocchi e i consigli di papà»

© foto www.imagephotoagency.it

Daniel Maldini è la più bella sorpresa di questa stagione della Primavera del Milan. Ecco le sue parole

La Primavera del Milan in questa stagione sta attraversando un brutto periodo. Naviga in zona retrocessione collezionando risultati alterni. Tuttavia, un giocatore più degli altri sta brillando: si tratta di Daniel Maldini, figlio d’arte del grande capitano rossonero. Il giovane milanista attualmente è in ritiro con la Nazionale italiana Under17; intervistato da Sky Sport così ha descritto le proprie caratteristiche tecniche:

«Gioco offensivo, centrocampo o mezzapunta che pensa a far gol. I miei punti di forza sono giocare a pochi tocchi, i calci da fermo e vedere lo svolgimento delle azioni prima degli altri. Mio papà mi ha dato tanti consigli, su tutti quello di rimanere umile».

Si parla già di una possibile promozione in prima squadra per la prossima stagione. Molto più probabile, invece, una convocazione per la tournée estiva del Milan che comprende anche la partecipazione alla International Cup (che in passato aveva lanciato Cutrone).

Di certo le giovanili rossonere stanno continuando a sfornare dei baby talenti. Gigio Donnarumma, Davide Calabria e Patrick Cutrone sono ormai delle certezze, altri ancora aspettano di fare il salto di qualità. Alessandro Plizzari, quarto portiere del Milan, potrebbe sfruttare un’eventuale partenza di Antonio Donnarumma o Reina per scalare le gerarchie; Manuel Locatelli, invece, dovrebbe essere riscattato dal Sassuolo per 12 milioni di euro. E perché no, un domani proprio Daniel Maldini potrebbe essere inserito in un Milan che ha bisogno di giocatori di qualità (per quanto ancora grezzi) per il futuro.