Pagelle Milan Napoli: Leao-Theo costruiscono i tre punti VOTI
Connettiti con noi

News

Pagelle Milan Napoli: Leao-Theo costruiscono i tre punti, Gabbia alza il muro VOTI

Pubblicato

su

Theo Hernandez Leao

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per la 24ª giornata di Serie A 2023/24: pagelle Milan Napoli

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per la 24ª giornata di Serie A 2023/24: pagelle Milan Napoli.

Maignan 6 – Si sporca poco i guantoni. La difesa lo protegge bene e il Napoli pecca di precisione quando si avvicina dalle sue parti.

Calabria 6 – L’ennesimo infortunio della stagione del Milan interrompe la sua partita. Diligente fino a quel momento in copertura, puntuale con qualche sovrapposizione e qualche dialogo con Pulisic. Dal 36′ Florenzi 6.5 – Sfiora il gol, confeziona un gran numero di cross interessanti: cambia musica a destra.

Kjaer 5.5 – Per sua fortuna Simeone spacca l’incrocio dei pali nel primo tempo: si era fatto anticipare troppo facilmente in area piccola. Patisce i movimenti del Cholito e di Kvaratskhelia quando si accentra (saltato ingenuamente prima di uscire dal campo). Dal 65′ Simic 5.5 – Rischia l’autogol con un intervento goffo.

Gabbia 7 – Il manifesto della sua partita: l’anticipo monumentale in area di rigore a salvare tutto su Raspadori. È una conferma totale, prestazione dopo prestazione: da quando è tornato al Milan non ha sbagliato niente.

Theo Hernandez 7.5 – Era mancate le sue sgasate nell’ultima uscita con l’Udinese. Si libera dalle catene difensive per tornare a spingere, come sa fare lui: il gol è la ciliegina su un’azione orchestrata magistralmente.

Adli 7 – Con Bennacer al suo fianco è maggiormente scaricato da compiti di impostazione. Per questo cura di più la fase difensiva, ripiegando in maniera perfetta in area e dando una mano preziosissima alla linea arretrata.

Bennacer 6 – 43 giorni dopo, una Coppa d’Africa e un infortunio alle spalle, torna titolare. Danza con la solita eleganza per disegnare gioco: a volte ci riesce, a volte no. Stava per combinare un disastro regalando palla a Simeone… Dal 65′ Musah 6 – Ricarica le pile in mezzo

Pulisic 5 – Non è la sua partita. Fa fatica a destra a mettersi in luce: Mazzocchi lo oscura, i compagni lo servono poco. E finisce nel limbo. Dall’80’ Jimenez SV.

Loftus-Cheek 5.5 – Doveva essere la sua partita secondo Pioli: l’ago della bilancia tra centrocampo e attacco per non dare riferimenti al Napoli. Ci riesce a tratti.

Leao 6.5 – FANTASCIENZA il suggerimento per Theo Hernandez a spaccare in due la difesa del Napoli. Sì, ci ha fatto stropicciare gli occhi. Ma tanti errori nel secondo tempo: sotto porta e in rifinitura per i compagni.

Giroud 6 – Scende a prendersi il pallone e spalanca la strada per il gol di Theo Hernandez. Non ha praticamente occasioni per graffiare sotto porta, però è importante per gli equilibri di squadra. Dall’80’ Jovic SV.

All. Pioli 6.5 – Tanta sofferenza, ma vittoria di un peso specifico enorme.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Milan News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 48 del 07/09/2021 – Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. – PI 11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a A.C.Milan S.p.A. Il marchio Milan è di esclusiva proprietà di A.C. Milan S.p.A.