Nuovo Stadio: Sala da l’ok, ecco cosa manca per la realizzazione

© foto Instagram

Nuovo Stadio: Milan e Inter hanno convinto Giuseppe Sala sul nuovo progetto. Per la realizzazione mancherebbe, però, ancora un particolare

Come riferisce AS, lo scorso settembre Milan e Inter hanno presentato i due progetti Sportium e Populous per rivoluzionare il quartiere di San Siro. L’ostacolo che avrebbe declinato momentaneamente l’operazione sarebbe stato proprio lo stesso Meazza, essendo di proprietà del Comune, il quale non volle abbatterlo.

Francesca Maria Paola Furst, presidente della commissione regionale per il patrimonio culturale della Regione Lombardia, avrebbe firmato pochi giorni fa un nuovo atto: “Lo stadio di San Siro non avrebbe interesse culturale” – a questo punto il pensiero del Comune potrebbe cambiare.

Pochi giorni fa lo stesso Giuseppe Sala ha anticipato la propria posizione, rivelando che il progetto non dispiace, anzi: “Non ero convinto, ma ora ho visto che crea molti spazi verdi e lascia parte della vecchia San Siro in piedi”.

Quello che mancherebbe, ora, sarebbe l’accordo per gli spazi commerciali: da 90 mila a 180 mila metri quadrati. Successivamente giungerebbe la scelta definitiva sul progetto da prendere in considerazione: una tra Popolous o Manica-CMR Sportium. L’investimento supererebbe 1 miliardo e 200 milioni di euro. La costruzione prevederebbe un lavoro di circa 36 mesi con l’obiettivo di inaugurare il nuovo San Siro entro il 2024.