Milan: obiettivo Schick, sul piatto soldi e il cartellino di un attaccante!

Schick
© foto www.imagephotoagency.it

Giampaolo vuole qualità in avanti, il nome di Schick riprende quota

Il Milan punta Schick ma non solo. Settimane di grande cambiamento in casa Milan: dopo l’ufficialità di Giampaolo come nuovo allenatore, presto arriverà quella di Massara come ds. Una volta concluso l’organigramma per la prossima stagione, il mercato inizierà a entrare nel caldo. Da stabilire il futuro di alcuni elementi della rosa attuale, come Donnarumma e Cutrone. Il giovane portiere classe ’99 è corteggiato dal Psg, che pare avere pronto l’affondo finale con la richiesta ufficiale. Le offerte non mancano anche per Cutrone, il centravanti è corteggiato in primis dal Torino di Cairo, ma potrebbe non essere l’unica soluzione possibile. Infatti da qualche ora è emersa nuovamente la possibilità Roma, che però potrebbe essere anche interessata ad André Silva, con un’ipotetica trattativa per Schick.

Il prezzo è troppo alto, ma con la contropartita…

Al momento solo una suggestione, ma nei prossimi giorni qualcosa di nuovo potrebbe attenderci. Il futuro di Patrick Cutrone è sempre più un’incognita, Schick è un profilo che aggrada Giampaolo e dunque la trattativa non è impossibile. La richiesta si aggira sui 30/35 milioni, ma con la possibilità di inserire la punta come possibile contropartita il prezzo scenderebbe a 15 se non addirittura azzerato. Leggermente più complicata ma ugualmente fattibile è invece l’ipotesi André Silva, centravanti portoghese sotto la procura di Mendes lo stesso del neo-tecnico romanista Fonseca, che potrebbe lasciare il Milan con la formula dello scambio secco. Entrambi i giocatori vengono da stagioni deludenti e uno scambio tra Milan e Roma potrebbe rilanciarne i destini con le società che di fatto andrebbero ad evitare minusvalenze valutando entrambi i giocatori 35 milioni. Nei prossimi giorni la società di via Aldo Rossi dovrebbe accordarsi per fissare un incontro con i giallorossi per chiarire la situazione e capire i margini reali di trattativa.