Scambio André Silva-Schick è possibile: ci guadagnerebbero tutti

André Silva Schick
© foto Youtube

Scambio André Silva-Schick: un’operazione che gioverebbe sia a Milan che Roma per rivitalizzare la carriera di due flop

Al Milan si attende con impazienza la costruzione della nuova dirigenza che però dovrebbe, con ormai altissima probabilità, designare Marco Giampaolo come nuovo allenatore rossonero. Il tecnico della Sampdoria avrebbe già presentato a Paolo Maldini, al momento unica certezza della nomenclatura dirigenziale di Elliott, una lista di giocatori funzionali al suo gioco: da Praet a Andersen passando per Ronaldo Vieira e infine Patrik Schick, sì perché l’attaccante 23enne ceco attualmente alla Roma proprio sotto la guida di Giampaolo ha vissuto il momento più esaltante della propria carriera realizzando 13 gol e 5 assist in meno di 1700 minuti giocati. Una media che fruttò alla Sampdoria una cessione da record, 42 milioni di euro, per poi deludere ampiamente in giallorosso sotto la guida di Di Francesco prima e di Claudio Ranieri poi.

Ora il destino di Patrik Schick nella capitale sembra essere arrivato al capolinea e chi meglio se non Giampaolo per rivitalizzarne la carriera? Il Milan ci pensa e starebbe lavorando ad un possibile scambio alla pari con André Silva, prelevato dal Porto per 38 milioni nel 2017, il ché gioverebbe ad entrambi i club che potrebbero così non appesantire il bilancio non effettuando alcuna plusvalenza per due giocatori che hanno deluso nei rispettivi club. La buona riuscita dell’operazione è ancora incerta ma una spinta propulsiva potrebbe darla l’attuale procuratore del centravanti portoghese Jorge Mendes che ha nella propria innumerevole sfilza di clienti anche Fonseca, attuale allenatore dello Shakhtar, in pole per la panchina della Roma.