Milan, poche rotazioni: in Serie A nessuno come i rossoneri

Milan
© foto www.imagephotoagency.it

Dietro ai numerosi infortuni si nasconde un dato allarmante: il Milan utilizza sempre gli stessi giocatori

Risultava difficile, anzi inverosimile interpretare la strage di infortunati che si è abbattuta sul Milan come un semplice, infame, scherzo della fortuna. La verità che si nasconde dietro a tale dramma infatti è molto più concreta e delicata. Nelle scorse settimane vi abbiamo spiegato come i pesanti carichi di allenamento e le quasi inesistenti rotazioni gestite da Gattuso fossero le due principali cause di ciò che stava succedendo alla rosa rossonera. A conferma di queste tesi vi è un dato tanto sicuro quanto allarmante.

Come infatti riporta la Gazzetta dello Sport, il tecnico calabrese, fino ad oggi, ha impiegato solamente 19 elementi della rosa. La cifra è destinata ad aumentare, dato che ormai è prossimo il rientro di Conti. Rimane però il dato allarmante. In campionato infatti i giocatori che hanno calpestato il campo sono 18: nessuna squadra in Serie A ne ha utilizzati di meno. Solo dopo che l’infermeria rossonera si è affollata vertiginosamente Gattuso è stato costretto ad allargare le proprie rotazioni, coinvolgendo giocatori come Zapata e Bakayoko, fino a quel momento sporadicamente impiegati. Ciò che è certo però è che servirà fare prevenzione per evitare ulteriori infortunati e allargare le rotazioni è l’unica soluzione.