Milan, le scuse di Romagnoli: «Chiedo scusa a tutti»

Romagnoli Donnarumma
© foto Sembra in alto mare l'accordo per i rinnovi di Donnarumma e Romagnoli

L’errore di Alessio Rmagnoli ha causato il pareggio dell’Empoli, il capitano non ha permesso al Milan di raggiungere il pareggio

Il Milan ha pareggiato in casa dell’Empoli, il terzo pareggio consecutivo per i rossoneri dopo l’1-1 in casa del Cagliari e il pareggio interno contro l’Atalanta per 2-2. I ragazzi di Gattuso erano chiamati a portare a casa 6 punti tra la trasferta di questa serae la partita di domenica per scacciare la crisi e le ombre di Conte dalla testa di Gattuso, così non è stato: l’errore di Alessio Romagnoli non ha permesso al diavolo di vincere questa sera.

LE SCUSE – Alessio Romagnoli si è assunto le sue colpe e ha chiesto scusa a tutti, proprio come fanno i capitani. Le responsabilità sono tutte sulle sue spalle, un errore grave che ha macchiato una partita positiva fino a quael momento, adesso il capitano rossonero dovrà dimenticare in fretta. Al termine della partita ha parlato ai micofoni di Sky, ecco le sue dichiarazioni: «Sono deluso e arrabbiato come me stesso. Mi prendo le responsabilità, non doveva succedere e senza quell’errore sarebbe finita diversamente. Mi scuso con i tifosi del Milan e con tutti. Ci rifaremo. Potevamo chiuderla prima perché in serie A, appena sbagli la paghi. Senza il mio errore sarebbe potuta essere un’altra gara. Adesso dobbiamo pensare a vincere a Sassuolo. Ci manca un po’ di cattiveria davanti e anche dietro. Era importante non prendere gol e ci eravamo riusciti. La strada però è quella giusta, dobbiamo continuare a lavorare e i risultati arriveranno»