Milan-Juve, affare storico: la notizia arriva a Gasperini il quale appare un po’ sorpreso

Gasperini
© foto www.imagephotoagency.it

La notizia dell’accordo tra Milan e Juventus arriva anche a Sarajevo dove Gasperini si prepara al ritorno di Europa League

Un giorno storico in casa Milan, la notizia dell’accordo raggiunto con la Juventus arriva fino a Sarajevo dove Gasperini si appresta ad affrontare il primo avversario al preliminare di Europa League, dopo il 2-2 casalingo della settimana scorsa. Non potevamo non citare Gasperini, lui che Caldara lo conosce bene ma che molto probabilmente non si aspettava andasse al Milan. LAtalanta dunque  giocherà domani il ritorno del secondo turno di qualificazione europeo, il Milan invece come sappiamo è già qualificato ai gironi. Gian Piero Gasperini ha commentato così a Sky Sport lo scambio che vede protagonista il suo ex pilastro della difesa, ora rossonero a tutti gli effetti: «Caldara si era preparato tanto per andare alla Juve ma alla fine va lo stesso in una grande squadra.  Raggiunge Conti e Kessie, c’è un po’ di Atalanta anche nel Milan. Stanno lavorando tanto in ottica futura». Forse il tecnico dell’Atalanta desiderava la Juventus per il suo difensore oppure non si aspettava che il Milan riuscisse a chiudere l’affare in questo modo.

Ad ogni modo il Milan dimostra di essere tornato, le incertezze della passata stagione sembrano essere sparite, questo dovrebbe dar fiducia ad un ragazzo che magari in cuor suo sognava un’avventura in bianconero più che altro per le prospettive europee “nate” dopo l’arrivo di Ronaldo, circostanza che molto probabilmente ha indotto anche Bonucci a tornare sui propri passi dopo un solo anno in rossonero. Sicuramente arrivare insieme ad Higuain darà man forte nel credere in un progetto dove bisognerà per forza di cose difendere ed attaccare nel migliore dei modi.

Articolo precedente
Calhanoglu, momento familiare delicato: le sue parole per spiegare tutto l’accaduto
Prossimo articolo
LeonardoHiguain-Caldara-Bonucci: ci guadagna il Milan, rifilato indietro Bonucci