Milan femminile, lascia anche Ceasar: smantellamento in atto, Elliott che fai?

Milan femminile
© foto www.imagephotoagency.it

Milan Femminile, le migliori giocatrici rossonere stanno lasciando dopo l’addio di Carolina Morace

Il Milan femminile sta attraverso un momento non proprio positivo in questi giorni. Sembra esserci in atto uno smantellamento con la partenza delle giocatrici più importanti verso altre destinazioni. Forse l’addio di Carolina Morace ha creato un clima negativo all’interno del gruppo che ha iniziato a sfaldarsi. Tante rossonere hanno preso seriamente in considerazione di provare nuove avventure in mancanza di stimoli nell’ambiente milanista.

D’altra parte la rottura tra Elliott e la Morace rimane ancora un mistero. La proprietà non ha mai dimostrato una grande voglia di investire nella sezione femminile e presto potremmo assistere ad un ridimensionamento della squadra. A Thaisa non è stato rinnovato il contratto, Manuela Giugliano (top player del Milan e della Nazionale a soli 21 anni) è stata ceduta alla Roma, ora è arrivato il momento anche di Ceasar. Il portiere del Milan ha comunicato via social il prossimo addio, lasciando un altro vuoto nello spogliatoio.

Preoccupa anche la probabile cessione di Valentina Giacinti che nell’ultima stagione ha letteralmente trascinato il Milan a suon di gol. Perdere la Giacinti sarebbe come perdere Piatek o Romagnoli per la squadra maschile. Anche Lisa Alborghetti sembra destinata ad andarsene all’Inter che per la promozione in Serie A ha già progetti di investimento e obiettivi prefissati. L’unico arrivo di spessore al Milan è quello di Stine Hovland, troppo poco per rendere credibile un progetto partito l’anno scorso sotto i migliori auspici.